Tarquinia, presentazione del libro “L’Altalena. Cronaca di un’esistenza”

NewTuscia – TARQUINIA – Sabato 14 aprile alle ore 17.00, nella Sala Sacchetti di Palazzo dei Priori, in via dell’Archetto 4, la S.T.A.S. chiude le tre intense giornate del IV Certame Nazionale Cardarelliano, organizzato dall’I.I.S.S. “Vincenzo Cardarelli”, con la presentazione del libro “L’Altalena. Cronaca di un’esistenza” di Romualdo Farinelli, facoltoso cinedistributore morto a Perugia all’età di 77 anni. Due anni prima, aveva terminato la stesura di questo testo biografico che in realtà non venne mai dato alle stampe. A curarne la pubblicazione è stato, infatti, Giovanni Paoletti, figlio della scrittrice e poetessa umbra Rina Gatti, in seguito al fortuito ritrovamento del dattiloscritto di Farinelli con la introduzione dello scrittore Carlo Cassola.

Attraverso gli avvenimenti dei suoi anni di vita, Farinelli che aveva iniziato come gestore di sale cinematografiche, divenendo responsabile dei cinema di tutto il nord-est d’Italia, ricoprendo quindi la carica di vice-presidente nazionale dell’AGIS e presidente della Sezione Cinema d’Essai, racconta la storia della nostra nazione, a partire dagli inizi del ‘900, infarcendola di nozioni di storia, letteratura e arte.

Oltre ad essere amico di registi, sceneggiatori e attori, grazie al suo lavoro e al suo carattere istrionico venne a contatto con famosi artisti e letterati tra cui Vincenzo Cardarelli, essendo peraltro assiduo frequentatore del Caffè Aragno. Possedeva una collezione di quadri con opere di Guttuso, Sughi, Levi e altri, nonché una ricca biblioteca acquistata in seguito dall’Università di Perugia.

E’ qui che finirà la sua carriera e dove a 70 anni si è laureato presso la Facoltà di Lettere con una tesi sul poeta, suo amico, Vincenzo Cardarelli.

Il libro, oltre ad offrire un interessante spaccato della sua rocambolesca vita, narra dell’amicizia che lo legava a Cardarelli con notizie inedite sul poeta tarquiniese.

Saranno con noi e interverranno oltre al curatore del volume: Martina Tosoni, Vicesindaco e Assessore alla Cultura e Spettacolo del Comune di Tarquinia; Giuseppe Castellini, giornalista, direttore del Nuovo Corriere Nazionale; Jean Luc Bertoni, editore.

A dar voce agli scritti del padre, Michetta Farinelli: regista, doppiatrice, attrice teatrale e di cinema che ha recitato in film come “Ricomincio da tre” di Massimo Troisi e “Voltati Eugenio” di Luigi Comencini.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *