Proloco Viterbo, tour tra Bomarzo e Soriano

NewTuscia – BOMARZO – “Ebbene, ti confiderò, prima di lasciarti, che io vorrei essere scrittore di musica, vivere con degli strumenti dentro la torre di Viterbo che non riesco a comprare nel paesaggio più bello del mondo, dove l’Ariosto sarebbe impazzito di gioia nel vedersi ricreato con tanta innocenza di querce, colli, acque e botri, e lì comporre musica l’unica azione espressiva forse, alta, e indefinibile come le azioni della realtà”.

 Domenica 25 marzo per iniziare al meglio la stagione primaverile, andremo insieme alla scoperta di questo luogo del cuore di tanti, primo fra tutti Pier Paolo Pasolini, che così scriveva nel 1966. E’ questo uno dei nostri itinerari preferiti, tra Bomarzo e Soriano nel Cimino, e ci immergeremo nella sua immensa e sorprendente storia, natura, bellezza. Altari e abitazioni rupestri, necropoli e massi sacralizzati, le Vie Cave e la straordinaria ‘piramide’ emersa nella sua stupefacente bellezza, tombe antropomorfe scavate nella roccia,  danno soltanto una parziale idea di cosa si celi nel fitto di questa boscaglia, ritenuta sacra da arcaiche popolazioni e certamente dagli Etruschi, dai Romani, dai longobardi fino – probabilmente – ai medievali Templari.

Visiteremo l’antico abitato di Santa Cecilia, frequentato dal paleolitico fino al X secolo d.c. con sarcofagi monolitici ed un cimitero paleocristiano, la Piramide, ammireremo la Torre di Chia e le cascate di Rio Castello. Tra felci primordiali, antichi mulini, monumentali tracce di civiltà ancestrali, un piccolo grande meraviglioso viaggio in un posto speciale , uno dei più belli della nostra provincia, dove l’infanzia della terra parla ancora dritto all’anima di chi sa ascoltare…

Nel primo pomeriggio ci sposteremo nel centro storico ed entreremo a Palazzo Orsini, dove in collaborazione con la Pro Loco di Bomarzo visiteremo questo gioiello di architettura rinascimentale scoprendone la storia bella , affascinante ed importante..

Info: fb Pro Loco Viterbo – segreteria@prolocoviterbo.it