I fondi europei a sostegno delle aree terremotate

loading...

NewTuscia – TERNI – La Commissione europea organizza una giornata dedicata all’accesso ai fondi diretti e indiretti, mercoledì 14 marzo ore 10 al Centro polivalente di Norcia.
“Desideriamo così sostenere la progettazione europea a livello locale – sottolinea la Rappresentanza in Italia della Commissione Europea – per aiutare la ripresa delle comunità e dei territori nelle aree colpite dal terremoto del 2016”. A Norcia saranno presenti il Capo Rappresentanza Beatrice Covassi e l’esperto di Fondi europei Mauro Cappello.
Europe Direct Terni sosterrà la Commissione partecipando all’iniziativa e diffondendo le informazioni e i materiali a tutti gli interessati anche nelle settimane successive all’evento. I materiali informativi saranno pubblicati anche nel sito www.europedirect.comune.terni.it
Per partecipare si prega di inviare una mail a: info@ec.europa.eueuropedirect@comune.terni.it
Maggiori informazioni possono essere richieste al seguente numero telefonico: 06-69999215

Trattiamoci bene, il 14 marzo workshop alla Casa delle donne

Continuano i laboratori aperti e gratuiti organizzati dal Comune di Terni in collaborazione con le associazioni Il Pettirosso, Esedomani Terni e Terni Donne nell’ambito del progetto “I giovani e l’educazione alle differenze” a valere sull’Obiettivo 2 (capacity building) del riparto 2016 delle risorse delle politiche giovanili della Regione Umbria “Aggregazione, Protagonismo, Creatività” (DGR 1360/2015).
Mercoledì 14 marzo dalle 16 alle 18 alla Casa delle Donne (Via Aminale 20/22) si svolgerà il workshop Trattiamoci bene a cura dell’Associazione Esedomani Terni. “L’obiettivo – spiegano gli organizzatori – è quello di potenziare le conoscenze, gli atteggiamenti, le competenze dei giovani cittadini per favorire scelte responsabili e maggiormente consapevoli riguardo alla loro salute”.
Adottando il metodo della peer-education (educazione tra pari) si affronteranno argomenti legati alla difesa della salute e, più in generale, della prevenzione dei comportamenti a rischio. “Questo approccio – spiegano –  si prefigge di ampliare il ventaglio di azioni di cui una persona dispone e di aiutarla a sviluppare un pensiero critico sui comportamenti che possono ostacolare il suo benessere fisico, psicologico e sociale e una buona qualità della vita”.
All’incontro interverranno Francesco Paciosi, medico specializzando infettivologo dell’Università di Perugia e Roberto Desi, assistente sociale responsabile delle attività sociali e sanitarie associazione Esedomani Terni.