Montalto di Castro, esplosione in un appartamento

di Serena Biancherini

NewTuscia – MONTALTO DI CASTRO – All’una e trenta di questa mattina si è verificata un’esplosione in una villetta nella zona del complesso Torre di Maremma per cause ancora da accertare. Il numero civico 39 è stato letteralmente fatto a pezzi; sono crollate pareti e soffitto seminando macerie nel giardino e coinvolgendo altre tre case, nelle immediate vicinanze, le cui condizioni sono ancora oggetto di monitoraggio da parte dei vigili del fuoco e dei militari per stabilirne l’agibilità.

Sul posto sono subito accorsi i vigili di Gradoli supportati da un’autobotte da Viterbo e ovviamente i carabinieri di Montalto che hanno preso subito in mano le indagini.

Sono rimasti coinvolti nella deflagrazione un ragazzo di 26 anni e una ragazza di 24. Il primo non ce l’ha fatta, è stato immediatamente sbalzato via, lontano dalla casa; la ragazza invece, che sembrerebbe essersi trovata ad un piano diverso da quello in cui è avvenuta l’esplosione, è stata subito trasportata con l’eliambulanza a Roma, all’Ospedale Sant’Eugenio, dove rimane in gravissime condizioni, a quanto è emerso, dovute alle ustioni, soprattutto alle gambe, e all’inalazione del fumo.

I due ragazzi, di origini romane, si trovavano nella casa di villeggiatura dei genitori di lei quando durante la notte il 26enne ha acceso una stufa. E’ ancora da verificare e rimane quindi un’ipotesi, ma sembrerebbe che ci sia stata una dispersione dalle bombole di gas che ha riempito la stanza, rendendola pronta a scoppiare alla minima occasione.