Discarica a cielo aperto a via Genova tra pedoni, banca e negozi

loading...

Gaetano Alaimo

NewTuscia – VITERBO – L’attenzione di questi giorni è tutta sulla situazione penosa delle strade di Viterbo e provincia. Dopo la neve e le piogge degli scorsi giorni molti punti del capoluogo e della Cassia sono diventati dei veri e propri crateri, causando spesso forature e rotture dei cerchioni delle auto.

Le notizie sulle buche delle strade della Tuscia ha in parte distolto l’attenzione sull’altro problema cronico che affligge Viterbo ma non solo: le discariche abusive e i rifiuti.

Fino a qualche tempo fa abbiamo documentato le discariche abusive presso le isole di prossimità di Viterbo, in particolare quella di Monterazzano, località Macchia del Conte e via Faul. Quello che non ci saremmo mai aspettati sarebbe stato di trovare una discarica abusiva in pieno centro di Viterbo, per di più in una zona risistemata da poco tempo con soldi pubblici che rappresentavano uno dei fiori all’occhiello del restyling generale di Viterbo. Dopo il boulevard di via Marconi prima e i lavori per gli ascensori a Valle Faul e pertinenze dopo.

Ebbene. Lo spettacolo indegno che vedete nelle foto scattate questo primo pomeriggio a via Genova a Viterbo, documentano il “salto di qualità”: ora le discariche abusive sono in pieno centro e vie principali di Viterbo. Non solo rifiuti tradizionali ma anche ingombranti e altamente inquinanti.

Dopo il danno anche la beffa: in mezzo ai rifiuti c’è un cartello che tenta di demotivare proprio tali gesti con la scritta “Proprietà privata, divieto di discarica. Area cideosorvegliata”.

Delle due l’una: o le videocamere non ci sono e molti vengono a buttare i rifiuti o qualche cosa nei controlli non quadra. Tra i rifiuti anche qualche rifiuti pericoloso e da apparecchiatura elettriche ed elettroniche.

La pulizia della nuova via Genova è resistita molti mesi, ma l’indole degli insozzatori non solo della domenica ma di tutti i giorni, alla fine, ha preso il sopravvento anche qui.

Invitiamo le autorità competenti a spezzare sul nascere questa discarica abusiva a via Genova che è “infame” sia per la sua natura che in barba ai milioni recepiti dal Comune di Viterbo per risistemare l’intera area della città.