Sala stampa Viterbese-Paganese: parlano i due tecnici Stefano Sottili e Massimiliano Favo

Valentino Cesarini

NewTuscia – VITERBO -La Viterbese vola in semifinale di Coppa Italia, battendo ai calci di rigore la Paganese. Una gara divertente e con emozioni sia da una parte che dall’altra. Al vantaggio dopo un quarto d’ora di Sini, la Paganese dopo aver colpito una traversa, ha trovato il pari a quattro secondi dal triplice fischio grazie alla rete di Cuppone. Ai rigori, come contro il Teramo, la fortuna ha premiato i gialloblu che hanno staccato il pass per la semifinale. Decisivo l’errore dagli undici meDSC_9749 (1)tri di Maiorano.

In sala stampa, mister Stefano Sottili analizza cosi il match.

“In queste gare di coppa, essendo il match unico, conta solamente il risultato.  Abbiamo vinto ai rigori, ma è anche vero che abbiamo sprecato diverse occasioni in contropiede. Mi scoccia aver preso il pari a quattro secondi dalla fine, ma alla fine abbiamo staccato il pass per le semifinali”.

In semifinale, che si giocherà in doppia sfida (andata al Rocchi), i viterbesi affronteranno il Cosenza che ha eliminato il Lecce.

“Il Cosenza è una buonissima squadra e ci darà molto fastidio, anche perché Braglia gli ha dato una bella quadratura. Però anche noi siamo forti e son convinto che saranno due belle sfide, fra due buonissime squadre”.

Purtroppo, nonostante la qualificazione in semifinale, c’è la nota negativa degli impianti per gli allenamenti durante la settimana.

“Ci alleniamo a Tarquinia, e non è una passeggiata da Viterbo, ma i ragazzi non si lamentano. Certo, abbiamo un po’ di difficoltà e questo mi dispiace”.


Massimiliano Favo
, tecnico della Paganese è una vecchia conoscenza della Viterbese, visto che ha vestito prima la maglia da calciatore, poi si è seduto in panchina. E’ dispiaciuto per il risulto, ma ci tiene a fare i complimenti alla Viterbese.

“La Viterbese è una squadra con ottime qualità. Sottili sta facendo benissimo e gli faccio i miei complimenti.Ora affronteranno in semifinale il Cosenza, una squadra molto forte. Per quanto riguarda la gara di oggi (ieri per chi legge ndr), noi siamo una squadra giovane, e dispiace che siamo stati eliminati perché ad un certo punto ci avevamo fatto un pensierino…”