Al teatro il Mascherone di Valentano in scena una buffa vicenda dell’Italia anni ’50

DOMENICA 18 FEBBRAIO ore 17,30

TEATRO IL MASCHERONE PIAZZA DELLA VITTORIA – Valentano (VT)

foto grisùNewTuscia – VALENTANO – Domenica 18 febbraio, alle ore 17,30 il teatro il Mascherone di Valentano ospita la compagnia Ottovolante di Anguillara Sabazia per una commedia di grande comicità ambientata in un poverissimo Veneto del dopoguerra in cui il parroco del paese, Don Gino, si troverà alle prese con i piccoli e grandi problemi dei suoi compaesani. Scritta da Gianni Clementi, la commedia è ambientata in un’Italia genuina, appassionata, pura, in cui gli uomini andavano a lavorare nelle miniere di carbone in Belgio e le donne rimanevano in paese a tirare su i figli a pasta e patate, frequentando parrocchie e sagrestie, cercando di costruire un futuro migliore anche con l’aiuto di politici locali e sacerdoti. Su un binario comico e farsesco, lo spettacolo intesse anche temi sociali importanti, come l’immigrazione, la povertà e l’analfabetismo, tipici del belpaese degli anni ’50. Don Gino dovrà quindi vedersela con i guai delle due sorelle Maria e Teresa, ma anche con il fedifrago farmacista del paese e il sagrestano Berto, invalido e bizzarro, vera e propria croce del povero parroco.

La compagnia che porta in scena questo esilarante lavoro, sotto la sapiente regia di Marco Dané, è vincitrice di numerosi premi, non solo a Roma nell’ambito della Rassegna di Drammaturgia contemporanea “Trastestorie” organizzata dal teatro romano di Trastevere, ma anche presso altre rassegne nazionali di teatro organizzate nel territorio laziale. Garanzia dunque di grande qualità.

Per informazioni e prenotazioni si invita a telefonare al numero: 335 7518414

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserisci la risposta corretta per lasciare il tuo commento *