Pd Orte: “Dal blocco studentesco parole inaccettabili contro l’Anpi di Orte”

loading...

NewTuscia – ORTE – Abbiamo appreso dagli organi di stampa del disappunto dell’associazione “Blocco Studentesco” circa la presenza dell’ANPI in attività presso le scuole del nostro territorio.

Studiare e informarsi sarebbe sicuramente un buon punto di partenza, anche per chi si propone di rappresentare una piccola parte degli studenti.
Angelo Zeppa
Angelo Zeppa

Esiste infatti un protocollo d’intesa tra MIUR e ANPI per l’effettuazione di attività comuni nelle scuole.

Il “blocco studentesco”, nella sua nota, definisce altresì “presunto” l’antifascismo della nostra Costituzione. La Carta Costituzionale va letta, compresa e soprattutto rispettata.
La nostra Repubblica è fondata sui valori dell’antifascimo e della Resistenza: grazie al sacrificio di tanti Partigiani oggi abbiamo la possibilità di vivere in un sistema democratico e libero, dove tutti possono esprimersi e vivere liberamente.
L’ANPI è presente ad Orte ed in Italia da diversi anni e svolge un’attività importante di sensibilizzazione soprattutto verso i giovani.
Ciò che Vi sfugge è che per evidenti motivi anagrafici essa non vede tra le sue fila schiere di partigiani viventi ma si propone di rendere immortale il messaggio che la Resistenza ci ha regalato e che è patrimonio di tutti i cittadini italiani.
Il rifiuto dei valori su cui é fondata l’Italia, e delle associazioni chiamate a rappresentarli, é un insulto inaccettabile alla memoria e alla democrazia.
Parlare di resistenza, antifascismo e Costituzione non è politica ma semplicemente storia, la nostra storia, che forse il “blocco studentesco” dovrebbe studiare con maggior attenzione, comprendere e rispettare.
Piena solidarietà all’ANPI di Orte che invitiamo anzi ad intensificare la sua attività sul territorio. Il Partito Democratico, come sempre, farà la sua parte al fianco di tutte le associazioni che condividono i valori su cui é fondata la nostra Repubblica.
Partito Democratico- ORTE