Mauro Rotelli sulla vicenda mense: “Carichi pendenti pari a zero”

NewTuscia – VITERBO – “La notizia “ad orologeria” relativa all’appalto mense scolastiche compie oggi 13 anni! La vicenda risale al 2005. Le accuse, volte a dimostrare l’esistenza della corruzione, sono state smontate in giudizio. Il processo penale si è concluso senza alcuna condanna. Dal punto di vista erariale, la notizia che oggi viene proposta come attuale si lega a una pronuncia della Corte dei Conti risalente al mese di aprile 2015, cioè tre anni fa. Su quest’ultima, ho proposto appello contro la sentenza, ma per ragioni procedurali (notifica degli atti oltre i termini), la Corte non è entrata nel merito della vicenda. Con i legali abbiamo azionato da mesi tutti i rimedi assicurativi e di tutela a mia disposizione, tra cui la richiesta di risarcimento sia per l’aspetto erariale sia per l’ingiusta detenzione. Un’ultima precisazione: sebbene non richiesti dalla normativa, al momento dell’accettazione della candidatura ho presentato il casellario giudiziario ed i carichi pendenti da cui risulta, NULLA e NIENTE! Non si può fermare il vento con le mani”.

Così Mauro Rotelli, candidato al Parlamento, in relazione ad alcuni articoli di stampa usciti sulla vicenda mense.

carichi penenti mauro rotelli

carichi penenti mauro rotelli2