Regionali, Ivan Boccali si candida con Pirozzi: “La vera rivoluzione nel Lazio la faranno i cittadini liberi”

NewTuscia – ROMA – Il presidente del movimento ‘Gente Libera’, Ivan Boccali, ha scelto: sarà candidato della Lista per Sergio Pirozzi Presidente della Regione Lazio. La decisione, già matura da tempo, è stata ufficializzata nelle scorse ore dopo un ampio confronto con la base a sostegno del movimento che è ormai diventato una realtà radicata su molte zone della provincia di Roma e della Capitale stessa.

boccali2“Sergio Pirozzi – afferma Boccali – rappresenta  un’idea di politica e di governo libera dai condizionamenti come piace a noi. Il centrodestra, il centrosinistra e il M5S stanno sempre più tradendo la fiducia degli elettori. Non sanno rinnovarsi, hanno già dato libero sfogo ad una manifesta incapacità di governare e – nel caso dei 5 stelle – gestire persino un voto online. Pirozzi è l’unica realtà credibile per queste consultazioni regionali del 4 marzo 2018 ed ho deciso di impegnarmi in prima persona per rappresentare il popolo dei senza voce, di chi chiede diritti, di chi chiede efficienza e partecipazione alle scelte sui temi importanti della vita quotidiana di tutti noi”.

“Pirozzi è in sintonia con il movimento ‘Gente Libera’. La sua storia personale viene dal popolo, la sua libertà politica e personale ci somiglia. Nella Regione Lazio Zingaretti ha scelto il basso profilo, ma non ha governato bene come ci vogliono far credere. Basta guardare gli enormi problemi di organizzazione sanitaria per accorgersi che il suo è stato un bluff, sostenuto dal Governo e dal PD. Il centrodestra con Parisi ha scelto non solo di perdere, ma di affidarsi ad uno di quei tecnici che non conosce i problemi reali. Ora è il momento di cambiare tutto e riportare i cittadini protagonisti delle decisioni che contano. Solo così è possibile comprendere criticità e drammi dei nostri giorni. Con Pirozzi il cambiamento è veramente possibile e io non ho avuto alcun dubbio nello schierarmi dalla sua parte. Con lui la vera rivoluzione la faranno gli uomini e le donne del Lazio, tutte quelle  persone libere e fuori dalla gabbie di chi comanda da solo un partito, un movimento o una istituzione”.

“Inizia ora una battaglia affascinante. In questi giorni abbiamo incontrato tante persone e sostenitori entusiasti della mia candidatura a Roma, nei Castelli Romani, sul litorale e in molte zone della provincia. Siamo sicuri – conclude Boccali – che questo consenso diventerà sempre più forte e ci spingerà alla rappresentanza in aula regionale”.