Comune di Montalto nel mirino di carabinieri e finanza

loading...

comune_montalto_di_castroNewTuscia – MONTALTO DI CASTRO – In cerca di chiarezza sulla vicenda dell’appalto dei rifiuti che ha visto coinvolto il comune di Montalto di Castro, i carabinieri, mercoledì, hanno requisito documenti relativi alle proroghe del contratto alla ditta appaltatrice. La concessione avrebbe dovuto essere affidata nuovamente dopo la pubblicazione di un altro bando, invece, una volta scaduta, è stata più volte prorogata a favore della stessa ditta.

Ma a complicare le circostanze e mentre gli avvisi di garanzia raggiungevano il sindaco, l’assessore ai lavori pubblici e altri due funzionari, tutti dichiaratisi a disposizione della magistratura, emerge la notizia che, prima dell’intervento dei carabinieri, il comune di Montalto fosse già nel mirino della finanza.

Una pratica aperta contro ignoti dalla Corte dei Conti avrebbe portato i finanzieri ad indagare sulla fontana nella zona del lungomare di Montalto Marittima, commissionata dal comune e mai entrata in funzione per errori durante la sua realizzazione. Ne è seguito un blitz grazie al quale ora stanno passando al vaglio la documentazione per accertamenti sulla procedura di esecuzione dei lavori.

Rimane ancora tutto da accertare, ma per il momento sembra che in seguito al malfunzionamento dell’opera il comune abbia sospeso i pagamenti.