Segnaletica orizzontale, questa sconosciuta!

loading...

Riceviamo e pubblichiamo

NewTuscia – VITERBO – Cari amici lettori, vi siete accorti che nelle nostre strade del Centro Italia la segnaletica stradale orizzontale ormai è sconosciuta ai più? Specialmente agli Amministratori degli Enti Pubblici che dovrebbero inserirla quando provvedono ad eseguire la manutenzione stradale, che fanno a dir la verità poco e male, e sempre a ridosso delle elezioni, che causalità… infatti molte strade sembrano un territorio di guerra con crateri dovuti a bombe e mine…

Ma mi chiedo, e vi chiedsegnaletica orizzontaleo di aiutarmi a capire, è stata abolita?

Si è proceduto all’abolizione dell’articolo 40 del Codice Stradale e non lo so?

Voi vi siete accorti di questa orrenda situazione?

È dovuta ad ignoranza degli Illustri Amministratori della Cosa Pubblica?

Qual è la ragione di questa mancanza? E le sanzioni e le responsabilità ce le hanno?

Mi sono trovata a guidare con nebbia sui Monti Cimini senza segnaletica orizzontale, non è stata una bella esperienza, anzi. Assolutamente negativa, con stress e ansia di finire in qualche fossato. Ma la situazione non migliora né in Toscana, né in Umbria o in Abruzzo, anche lì è venuta a mancare la segnaletica stradale orizzontale, scomparsa.

Benvenuti in Italia!

Dove si bada più all’apparenza che alla sostanza. Almeno finché non ci sarà qualche bell’incidente che vedrà “risolvere” la situazione, forse, in Tribunale.

Non intendo fare ovviamente di tutta un’erba un fascio, ma sono tante le strade senza, e che io ricordi è un obbligo apporla. Ormai ci troviamo a vivere quotidianamente in un posto dove Gesù Cristo e Giuda Iscariota “sarebbero” uguali, ma con scommesse a favore di Giuda.

Auspico vivere in un luogo dove quantomeno si fermino le scommesse. Di vita e di morte. Sugli altri. La sicurezza stradale non può essere una roulette russa.

Lettera firmata