Bitcoin in continua ascesa: nasce il primo fondo comune europeo in criptovaluta

NewTuscia – Ormai i bitcoin sembrano inarrestabili, il valore della criptovaluta è aumentato, dall’inizio dell’anno, di più di 7 volte: da meno di mille euro a inizio 2017 stiamo superando tranquillamente il valore di 7.000 euro e sembra che le fluttuazioni settimanali non cesseranno ad essere rivolte verso l’alto. Nel frattempo il comportamento dei Governi è ancora poco comprensibile e sono pochi quelli che hanno bandito le criptovalute dal territorio nazionale. Gli investitori invece hanno chiaramente accolto con granbitcoinde interesse le criptovalute, non solo il bitcoin. Tanto che è nato il primo fondo comune di investimento europeo in bitcoin, grazie alla finanziaria Tobam.

Come investire in bitcoin
Come ci suggerisce anche il sito www.loraquotidiano.it, investire in bitcoin non è così difficile. Per molti la compravendita della moneta è ancora il principale metodo di scambio, anche se stiamo parlando di un tipo di investimento abbastanza rischioso, e che soprattutto costringe l’investitore ad esporsi molto. Un singolo bitcoin vale, ad oggi, più di 7.000 dollari, va da sé che per acquistare e rivendere la valuta è necessario sborsare cifre che siano multipli di questa, partendo quindi da un investimento di base decisamente significativo. Per questo motivo diversi investitori preferiscono evitare la compravendita, per dedicarsi agli investimenti tramite prodotti derivati, come ad esempio i CFD: permettono di investire anche cifre molto basse, inferiori ai 100 euro, e di guadagnare significativamente, grazie alla leva finanziaria che viene messa a disposizione da diversi strumenti di investimento. Nel prossimo futuro si parla già di  ulteriori futures, probabilmente sotto forma di CME, in modo da attirare un numero crescente di clienti che investano in questo ambito.

Il fondo comune di investimento
Per chi vuole rischiare ancora meno, un fondo comune di investimento dà la possibilità di guadagnare sull’aumento di valore dei bitcoin, senza però rischiare in maniera eccessivamente importante. Questo tipo di investimento forse non permetterà di ottenere i lauti guadagni dati dalla compravendita o dal trading online, si ha però la sicurezza di mantenere il proprio capitale al sicuro, riuscendo a spuntare comunque guadagni significativi. Il fatto che sia nato un fondo comune di investimento in bitcoin ha comunque portato a maggiore solidità della valuta elettronica, una sorta di ulteriore legittimazione.

Perché investire in bitcoin oggi
Sono tantissime le persone che oggi investono in bitcoin. La motivazione è chiara: questa criptovaluta ha aumentato il suo valore in modo incredibile nel corso degli anni. Dopo un inizio in sordina, è stato a partire dal 2014 che effettivamente i bitcoin hanno cominciato ad aumentare il loro valore, passando da poche briciole, fino ai più di 7.000 dollari di oggi. Chiaramente chi investe ni questo ambito spera che il trend sia sempre questo nel corso dei prossimi mesi. Sono però già diversi gli analisti finanziari che parlano di “bolla”, cosa che li porta a presagire la possibilità che prima o poi il mercato si stanchi dei bitcoin, portandone il valore a scendere in modo rapidissimo. Questo comunque non è ancora avvenuto e non ci è dato sapere quando avverrà, forse domani, forse tra 10 anni.