Regionali, Minnucci (PD): “Da Lombardi bufale, imprese agricole e allevatori non pagano Irap

Emiliano Minnucci
Emiliano Minnucci

NewTuscia – ROMA – “La candidata del M5S alla presidenza della Regione Lazio, Roberta Lombardi, sostiene che incontrerà i produttori agricoli, gli allevatori e i coltivatori di Civita Castellana e della Tuscia con cui affronterà il tema dell’elevata pressione fiscale ai fini IRAP nel Lazio. Non sappiamo bene di cosa andrà a parlare con le imprese agricole e con gli allevatori visto che, come dovrebbe sapere avendo occupato uno scranno a Montecitorio in questi cinque anni, per effetto delle modifiche introdotte dall’ art. 1, comma 70, lettera a) n. 1) e 2) nella ‘Legge di stabilità 2016’, i soggetti che operano nel settore agricolo e le cooperative della piccola pesca e loro consorzi di cui all’art. 10 del Dpr n. 601/73 non sono più tenuti al pagamento dell’IRAP dal 2016.

I soggetti che esercitano l’attività agricola, infatti, nel rispetto dell’art. 32, dpr 917/1986 (Tuir), e che quindi sono inquadrabili come produttori agricoli, a prescindere dalla veste giuridica (imprenditori individuali e società, anche cooperative), cui si applicava l’aliquota nazionale ridotta dell’1,9%, a partire dal periodo d’imposta 2016 non sono più soggetti passivi del tributo. Una bufala, insomma, messa in giro ad arte dalla Lombardi nel suo stile di queste settimane”. Lo scrive in una nota il deputato Pd Emiliano Minnucci.