“Noi per Vetralla”: “Ai Servizi sociali tolgono ancora servizi essenziali”

NewTuscia – VETRALLA – Continua il nostro viaggio di denuncia, e non di polemica come qualcuno potrebbe frettolosamente affermare, attraverso la disastrosa e scellerata gestione dei servizi sociali del Comune di Vetralla. Ancora una volta, l’amministrazione Coppari, ha voluto continuare nel processo di smantellamento dei servizi sociali in favore di cittadini e delle loro famiglie con al l

????
????

oro interno disabilità e disagio grave. Dopo aver denunciato la soppressione dei fondi legge ex 162/98 a favore di fantomatici progetti di inclusione sociale, interrompendo un fondamentale sostegno economico alle famiglie questa volta il taglio che l’amministrazione Coppari ha effettuato riguarda il servizio di assistenza domiciliare. Infatti con una decisione repentina e senza alcun adeguato preavviso, sono state tolte le ore di assistenza domiciliare a quelle persone che ne hanno bisogno solo perché beneficiarie anche del Home Care Premium meglio noto come HCP. Tale sconsiderata decisione ha lasciato queste persone, con gravi problemi di autosufficienza, senza la necessaria copertura d’assistenza causandogli inoltre, come se non fosse già abbastanza anche gravi problemi a livello emotivo. Vale la pena ricordare che le persone beneficiarie dell’HCP sono ex dipendenti Inpdap o loro familiari, che avendone la necessità, possono beneficiare di tali fondi unitamente all’assistenza domiciliare del Distretto Vt4 finanziata dalla Regione Lazio.

É ormai sempre più evidente che, come già affermato più volte in Consiglio Comunale, anche nell’ultima seduta del 21/11/2017, “Coppari e Compagni” continuano nell’opera di smantellamento di quei servizi sociali essenziali di fondamentale importanza, rivolti a quelle persone più deboli e bisognose d’aiuto. Infatti nella costante e affannosa ricerca di soldi , per farci poi non si sa che cosa se non pagare avvocati per le cause perse, visto che di riforme economiche strutturali non se ne parla, l’amministrazione Coppari ha ben pensato di cancellare anche quei contributi regionali riconosciuti a seguito della legge 104/92 e gestiti dal Comune a chi già percepisce un contributo in HCP erogato dall’INPS. Tutto questo non risulterebbe strano se a monte ci fosse stata una verifica sulla legittimità o meno in merito alla cumulabilità tra i vari sussidi, operazione che non risulta sia stata fatta e che ha quindi generato azioni specifiche su istanze degli stessi utenti. La lista “Noi per Vetralla” chiede l’immediato ripristino delle ore di assistenza domiciliare acquisite sulla base della legge 104/92 e sulla valutazione dei singoli casi operata a domicilio dall’assistente sociale, ad oggi impropriamente tolte. Ci appelliamo al più alto senso civico e morale che deve appartenere ad ogni comunità nell’assistere quella sua parte più esposta alle difficoltà della vita.

Gruppo Consiliare “NOI PER VETRALLA”

Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21