Cambi di stagione e caduta dei capelli: mai allarmarsi!

NewTuscia – In alcuni periodo dell’anno, nella fattispecie ai cambi di stagione, è normale e fisiologico assistere a quello che si chiama “effluvium”, ossia una caduta anomala ed importante di capelli. Questo non deve preoccupare particolarmente ma ci sono delle strategie per contenere il numero di capelli persi ed aiutare la chioma a ritrovare la sua naturale densità e bellezza.

Perché in autunno cadono più capelli?
Il capello ha un ciclo vitale che dura dai 2 ai 6 anni. La fase di crescita è definita anagen, quella di invecchiamento e conseguente caduta telogen e quella in cui il capello è vivo e giovane si chiama fase catagen. Siccome ogni fase dura circa tre mesi, ad aprile ed ottobre la maggcapelliior parte dei capelli entra in fase telogen, finisce il suo naturale ciclo vitale e cade. L’effluvio stagionale, inoltre, dipende dai cambiamenti di luce e di clima. Anche se non ci si rende conto, la variazione del rapporto tra ore diurne e notturne, e gli sbalzi termici, rappresentano un forte stress per l’organismo, che reagisce in vari modi, anche con la perdita dei capelli. Si tratta di un fenomeno naturale, che può essere influenzato da una predisposizione genetica o personale, ma non è patologico.

Prevenire la caduta dei capelli stagionale ed aiutare la chioma a rinforzarsi
Per contenere i danni della copiosa caduta di capelli stagionale, ed aiutare la chioma a mantenersi densa, corposa e forte, è necessario mettere in pratica alcuni accorgimenti. Si consiglia di lavare i capelli meno spesso, utilizzando shampoo delicati e specifici anti-caduta, frizionando molto delicatamente sia in fase di lavaggio che durante l’asciugatura. È importante utilizzare prodotti rinforzanti, sotto forma di balsami, maschere o fiale rigeneranti del cuoio capelluto e della struttura capillare. Un occhio particolare va anche agli accessori da acconciatura: preferire spazzole e pettini che non strappino e non spezzino i capelli ed utilizzare una temperatura di phon e piastre condizionanti inferiore rispetto al solito. Infine, è consigliabile assumere delle pastiglie per far crescere i capelli come quelle di Bioscalin, che possono contribuire in maniera sostanziale a fermare la caduta e promuovere la ricrescita di capelli nuovi e sani.

L’importanza di una sana alimentazione contro la caduta dei capelli
I capelli sono strutture vive, che si nutrono di ciò che si mangia, come tutti gli organi del corpo. Una buona e sana alimentazione, al cambio di stagione, aiuta a frenare l’effluvium ed incrementare la crescita di nuovi capelli. Sulla tavola non dovrebbero mai mancare le proteine nobili, date da carni bianche e pesce. Un ruolo importante lo hanno le proteine ed i grassi contenuti nel tuorlo d’uovo: un alimento molto importante per la salute e la bellezza dei capelli. Inoltre, bisogna integrare la propria dieta con ricche porzioni di frutta e verdura, ottima fonte di sali minerali e, infine, aggiungere all’alimentazione quotidiana una porzione di frutta secca, soprattutto noci e mandorle. Infatti, questi frutti a guscio, contengono un’ottima quantità di minerali quali zinco, ferro e magnesio, che hanno effetti molto positivi sulla salute dei capelli. Da non dimenticare, infine, l’olio extravergine di oliva all’aglio: un grasso buono, che nutre profondamente pelle e cuoio capelluto.