Unindustria, a Viterbo la Settimana della cultura d’impresa

5NewTuscia – VITERBO – Si è svolto oggi a Capranica, presso l’azienda Cimina Dolciaria, l’evento “La fabbrica del cioccolato: qualità 2.0”, organizzato da Unindustria nell’ambito della sedicesima edizione della Settimana della Cultura d’Impresa,promossa da Confindustria in collaborazione con le sue Associazioni territoriali ed in programma dal 10 al 24 novembre. Il tema di quest’anno è “I linguaggi della crescita: cultura, impresa, territorio” e l’obiettivo dell’iniziativa è quello di valorizzare l’identità e la cultura delle imprese, sottolineando l’importanza del legame tra queste, la società ed il territorio, attraverso workshop, azioni teatrali, visite guidate e molto altro. Per l’occasione c’è stata una visita guidata all’azienda per tutti gli intervenuti, tra cui i ragazzi dell’Istituto Alberghiero di Caprarola e i bambini della scuola elementare di Capranica. Visita che è proseguita nei laboratori dove prendono forma i prodotti allo stabilimento di raccolta, lavorazione e stoccaggio delle nocciole, con degustazione finale.

6Insieme ai vertici dell’azienda, oltre a Stefania Palamides, presidente Unindustria Viterbo, e a Simonetta Coccia, componente del direttivo della Sezione alimentare, sono intervenuti tra gli altri l’assessore regionale al Lavoro Lucia Valente, il consigliere regionale Enrico Panunzi, il presidente della Provincia e sindaco di Capranica Pietro Nocchi, i primi cittadini di Caprarola, Vetralla e Sutri Eugenio Stelliferi, Francesco Coppari e Guido Cianti, il segretario generale della Camera di Commercio di Viterbo Francesco Monzillo e Andreina Ottaviani, dirigente Istituto Alberghiero di Caprarola. Nel Lazio, e in particolare nella Tuscia, è concentrato uno dei principali poli di produzione, trasformazione e commercializzazione italiani di nocciole. Cimina Dolciaria, con la sua particolare attività produttiva, unisce il gusto della nocciola “tonda gentile romana” al cioccolato, per valorizzare ancor più questo frutto.

“Con la Settimana della cultura d’impresa – ha dichiarato Stefania Palamides, presidente Unindustria Viterbo – il nostro sistema associativo vuole testimoniare il valore dell’impresa e della produzione, che non è solo economico ma anche sociale e culturale. In questi giorni il Lazio è teatro di interessanti e originali eventi aperti al pubblico e molti di questi sono organizzati da imprese associate a Unindustria, come questo di oggi alla Cimina Dolciaria.. C’è un forte legame tra le aziende e i luoghi dove esse operano e noi con iniziative di questo tipo vogliamo rinsaldarlo e renderlo noto a chi non ne ha una piena consapevolezza”. E poi rivolta ai ragazzi dell’Alberghiero: “Studiate per lavorare in settori in crescita come quelli dell’alimentare, del turismo e della ristorazione. Credete sempre in quello che fate, non scoraggiatevi alle prime difficoltà: solo così otterrete dei risultati”.