Terni, presentato il Movimento Animalista (Video)

loading...
Simonetta Melinelli
I punti salienti del Programna e delle Proposte di legge presentati nella Conferenza Stampa,  ben specificate sul sito del Movimento, presentato a livello ufficiale il 16 maggio a Milano dal Ministro Brambilla fondatore dello stesso, sono le seguenti:

movimento animalista2 roberta carnassale

Inasprimento delle leggi a tutela degli animali, sia di affezione che da allevamento, con inclusione di cavalli e conigli, chiusura e riconversione di zoo e parchi acquatici; abolizione dell’uso di aninali in circhi o feste; abolizione della caccia; controlli stringenti su canili e istituzione di case famiglia per cani, gatti etc. per contrastare canili lager e randagismo; apertura ai padroni con animali di ogni luogo, trasporto, introduzione nelle scuole di materia studio di protezione animali e ambiente, nutrizione vegetariana, consumi e allevamenti colturali e animali che rispettino il criterio della sostenibilità e dei diritti degli animali riconosciuti come esseri senzienti.
Tutte le azioni sopramenzionate in programma sono suffragate da altrettante proposte di legge presentate dal Ministro Brambilla e da molte altre ancora (vedi il sito per ulteriori dettagli www.movimentoanimalista.it ).
Le presentazioni dell’organizzazione dei referenti nazionali è avvenuta il 14 ottobre 2017 ed il Coordinamento Nazionale è composto da rappresentanti delle varie associazioni animaliste italiane, mentre il 9 ottobre i livelli regionali del movimento sono stati presemovimento animalista3ntati in contemporanea in tutta Italimovimento animalista4 roberta carnassalea.
Ora si cercano volontari che si iscrivino e collaborino all’implementazione delle proposte sui territori in ogni provincia, arrivando a strutturare anche i coordinamenti comunali come prossimo step.
La tassa di iscrizione è di 15 euro, i moduli da compilare possono essere richiesti contattando i referenti provinciali o dal sito nazionale o regionale.
Il Movimento fondato sei mesi fa, ha ora come priorità la comunicazione e l’informazione sui territori, poi seguirà la fase operativa, come già avviata dal Dr. Floris, referente per l’umbria, con un’iniziativa contro il randagismo.
Francesca Ricci, ufficio stampa del movimento animalista per l’Umbria nonchè vice provinciale di Perugia, collabora da 11 anni anche come giornalista per una web tv sul tema vegano e del benessere animale.
La fondatrice del Movimento Brambilla è riuscita a far chiudere gli allevamenti in Italia di Animali da Laboratorio ed altro anche tramite la LEIDA e le sue proposte di legge; la Brambilla intende proseguire tali iniziative coinvolgendo in modo trasversale ed apartitico enti ed associazioni già esistenti e animalisti e volontari nel nuovo Movimento animalista.
A livello di Regione Umbria già esiste una Consulta Etica con rappresentanti delle associazioni animaliste che vigilano sull’applicazione delle norme europee di protezione degli animali, anche nella produzione di Pet Food.
All’interessante presentazione erano presenti avvocati e veterinari che hanno offerto volontariamente la propria consulenza a livello provinciale regionale e nazionale per i cittadini.
loading...