Gestione rifiuti a Bomarzo, la lista Uguaglianza chiede le dimissioni del sindaco

loading...

IMG-20171027-WA0009NewTuscia – BOMARZO – E’ ORA DI DIRE BASTA A QUESTA GESTIONE APPROSSIMATIVA IN TERMINI ASSOLUTI E IN MODO SPECIFICO SU UNA QUESTIONE IMPORTANTE COME QUELLO CHE RIGUARDA IL CICLO DEI RIFIUTI.

Bomarzo è stato uno dei primi comuni della Tuscia ad attivare il servizi di raccolta differenziata “PORTA A PORTA” e anche grazie a questo sistema è riuscito ad ottenere importanti riconoscimenti in campo ambientale ottenendo la certificazione EMAS nel 2009 raggiungendo percentuali di raccolta del 65%. Dal 2015 con l’insediamento della nuova amministrazione guidata da Cialdea Ivo la situazione è diventata sempre più critica e controversa, in quanto, da settembre 2015, data in cui è scaduto l’appalto del servizio di raccolta “Porta a Porta” la giunta Cialdea è ha prorogato puntualmente mese per mese il servizio con affidamenti provvisori quadrimestrali, l’ultimo dei quali è scaduto il 30 settembre 2017e a tutt’oggi non vi è nessuna delibera di proroga del servizio mentre per i cittadini è pubblicato nel sito del comune il calendario per la raccolta fino al mese di Dicembre 2017. A tal proposito facciamo delle domande ai nostri amministratori:

Chi effettua la raccolta fino a Dicembre 2017 ?

Dal 30 settembre il servizio viene svolto da una Ditta Vi chiediamo che titolo lo sta effettuando ?

Quando verrà pubblicato il bando di gara per la gestione del servizio di raccolta “porta a porta” ?

A fronte di tutto questo il Comune e i cittadini stanno subendo un doppio danno economico in quanto da una parte il Comune non ha ottenuto nessun ribasso dalla mancata pubblicazione di bando di gara e dall’altro a causa di questo i cittadini hanno pagato un servizio che probabilmente potevano pagare di meno con la riduzione della TARI.

Ricordiamo inoltre agli amministratori che questa gestione provvisoria sta creando anche altri problemi, infatti nei giorni della raccolta del rifiuto indifferenziato, lo stesso viene trasferito dal un mezzo ad un altro su una piazza pubblica, creando sversamenti di liquame, cosa che fino a qualche mese fa avveniva al campo del Fossatello senza la Vostra benché minima preoccupazione interrotta solo dopo la nostra segnalazione.  Inoltre i cittadini di Bomarzo si sono visti negare per mesi e messi la possibilità di conferire presso l’eco centro i rifiuti indifferenziati, dopo che noi puntualmente paghiamo il servizio alla ditta incaricata, anche questo problema è stato risolto dopo la nostra segnalazione. A tal proposito chiediamo ai nostri amministratori: è giusto che i nostri cittadini paghino un servizio che non hanno avuto per due anni ?

ALLA LUCE DI TUTTO QUESTO INVITIAMO I NOSTRI AMMINISTRATORI A PORRE FINE A QUESTA TRISTE PAGINA DI GESTIONE DEL NOSTRO TERRITORIO PER RIDARE AL PIU PRESTO LA POSSIBILITA’ AI CITTADINI DI SCEGLIERE UN AMMINISTRAZIONE CHE SAPPIA GOVERNARE NELL’INTERESSE DEL POPOLO.

I Consiglieri Comunali Furano Roberto, Perniconi Marco, Arconi Marzia