Lucio Matteucci, su chiusura teatro Caffeina: “La guerra degli Orazi contro i Curiazi”

Riceviamo e pubblichiamo

NewTuscia – VITERBO – No alla guerra tra Orazi e Curiazi. Bisogna che la parte buona della destra e la parte buona della sinistra, ora come mai siano unite nel condannare con un unica lucio matteucci voce una situazione “non chiara”.

Una situazione che finalmente potrebbe dare una svolta alla nostra città. Questa è una data storica. A Viterbo è caduto il muro degli amici degli amici. E mai come ora il popolo viterbese ha ottenuto finalmente giustizia. Non cadiamo nel tranello di schierarci a favore di tizio oppure a favore di cajo. Schieriamoci compatti dalla parte della legalità. Aiutiamo questo teatro ad aprire, ma nelle regole. Ora sono cadute tantissime maschere. Alle prossime elezioni abbiamo scremato molto sul chi non votare.

Su chi si è dimostrato “complice” (inconsapevole forse e non) degli amici degli amici.  Sono i medesimi che negli anni passati mascherati da agnellini hanno fatto sì che Viterbo rimanesse un sistema. Addirittura ci si scaglia contro un Sindaco (Michelini) e un ex Sindaco (Marini) rei di aver reso merito e fatto finalmente una cosa per la città da Sindaco e da ex Sindaco…

A mio e nostro avviso, forse oggi è una rinascita. Gli onesti hanno vinto? Oppure è solo un fuoco di paglia? Comunque è un inizio che qualcosa sta cambiando…

Ora sta cosa sarà motivo di scontro per la prossima campagna elettorale… Ignoriamo chi cercherà di specularci sopra. Oggi la vittoria (se così possiamo chiamarla) è dei cittadini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserisci la risposta corretta per lasciare il tuo commento *