Comunità montane, Aurigemma (Fi): “Continua sperpero denaro pubblico del presidente Zingaretti”

NewTuscia – ROMA – “Solo pochi mesi fa il presidente Zingaretti aveva annunciato l’abolizione delle comunita’ montane, approvando un emendamento alla finanziaria votata in consiglio regionale a fine 2016, che prAntonello Aurigemmaevedeva appunto l’abolizione di tali enti con la nomina di un commissario ad acta. Una prassi, questa, che vige in tutte le regioni di Italia e che, seppur in ritardo, era stata accolta anche dalla amministrazione Zingaretti. Ma, dopo dieci mesi, anche questa si è rivelata l’ennesima promessa non mantenuta da parte del Governatore. Nonostante le difficoltà economiche che quotidianamente riscontriamo per l’assunzione di personale nelle nostre strutture sanitarie, per la stabilizzazione dei precari e per le liste d’attesa infinite, certamente l’eventuale risparmio di milioni di euro, spesi per mantenere in piedi le giunte di tali enti, poteva rappresentare una misura utile per risolvere alcune delle tante criticità esistenti. E oggi in barba a tutto ciò, il presidente Zingaretti cosa fa? Consente il rinnovo delle cariche con l’indizione delle elezioni della comunita’ montana della Valle dell’Aniene, per poter occupare poltrone ed elargire prebende in vista della campagna elettorale. Ora, i nostri amministratori non parteciperanno alle votazione di oggi pomeriggio e inviteranno anche gli altri consiglieri a fare lo stesso, e allo stesso tempo procederanno a presentare un esposto alla Corte dei Conti per l’ennesimo sperpero di denaro pubblico da parte del presidente della Regione. Con Zingaretti il Lazio si ferma”

Lo dichiara il capogruppo di Forza Italia della regione Lazio Antonello Aurigemma.