Roma, Istituto Armando Curcio: borse di studio per alcuni Corsi di Laurea

L’ISTITUTO ARMANDO CURCIO OFFRE 15 BORSE DI STUDIO PER LAUREARSI IN MEDIAZIONE LINGUISTICA INDIRIZZI EDITORIA, PSICOLOGIA APPLICATA E STORYTELLING.

Prof Stefano AmodioNewTuscia – ROMA – Una magnif25ica opportunità quella offerta dall’Istituto Armando Curcio di Roma a tutti i giovani. In un momento di difficoltà economica, nel quale molti sono costretti ad abbandonare gli studi per mancanza di risorse o a lavorare per sostenere il percorso formativo, lo IAC ha deciso di erogare 15 borse di studio per il corso triennale (Classe di laurea 12) in mediazione linguistica indirizzi in Editoria e Psicologia Applicata e Storytelling.

L’Istituto aprirà a Roma il prossimo mese di Novembre con la Scuola Superiore per mediatori linguistici Armando Curcio, e il corso di studi triennale (Classe di Laurea 12) in mediazione linguistica doppio indirizzo in Editoria e Psicologia Applicata e Storytelling.

Con sede in Roma in Via Palmiro Togliatti, lo IAC aprirà i battenti il prossimo mese di Novembre, ed a seguito del riconoscimento ottenuto dal MIUR lo scorso 1 Agosto 2017 (decreto ministeriale numero 1934) attiverà la SSML (Scuola Superiore per Mediatori Linguistici) Armando Curcio, con il corso triennale (Classe di Laurea 12) in mediazione linguistica a doppio indirizzo in editoria e psicologia applicata e storytelling, ed erogherà una serie di corsi di altissimo livello, caratterizzandosi come eccellenza nell’ambito della formazione editoriale, psicologica, linguistica, e di prossima attivazione anche nel campo delle scienze strategiche ed intelligence. Lo IAC (Istituto Armando Curcio), vanta infatti un’offerta formativa unica per ampiezza e profondità erogata da docenti universitari e da massimi esperti a livello nazionale ed internazionale quotidianamente impegnati nel proprio ambito professionale.

Direttore della Didattica è un ciociaro: si tratta di Stefano Amodio, nato a Frosinone, residente a San Donato Val di Comino, ma cofondatore, azionista e docente. A lui il compito di spiegare il progetto: “L’Istituto Armando Curcio – ha specificato – è privato e di alta formazione riconosciuto dal MIUR a seguito del decreto ministeriale numero 1934 dello scorso 1 Agosto 2017, al cui interno operano docenti universitari provenienti da oltre 25 università italiane, che vanno dall’Università di Torino all’Università di Catania, praticamente selezionati e scelti negli Atenei di tutto il territorio nazionale. A seguito del riconoscimento del Miur come Scuola Superiore per Mediatori Linguistici (SSML), a Novembre attiveremo il corso triennale (Classe di Laurea 12) in mediazione linguistica doppio indirizzo in Editoria e Psicologia Applicata e Storytelling con rilascio di 180 Cfu e diploma di Laurea per 28 studenti. Oltre ai corsi abbiamo attivato altre offerte formative con corsi di perfezionamento e di specializzazione, oltre a master congiunti che faremo insieme ad altre istituzioni accademiche quali università pubbliche e private con le quali abbiamo già dei protocolli firmati. Tutti i corsi saranno diretti, coordinati, e tenuti da docenti universitari o esperti di chiara fama nazionale, tanto per fare qualche nome, Carlo Freccero, l’ex direttore di Rai 4, sarà uno dei docenti dell’executive master in editoria e comunicazione, ma anche in scienze strategiche ed intelligence con il coinvolgimento di docenti ed esperti di fama internazionale”.

L’istituto ha come scopo quello di innalzare e diffondere la cultura e la solidarietà sociale e civile: “Partendo da questi presupposti – ha sottolineato Amodio – di comune accordo con la Presidentessa dell’Istituto, Professoressa Cristina Siciliano, abbiamo deciso di erogare 15 borse di studio destinate alle persone più meritevoli. Le prime 10 borse di studio copriranno l’80% della retta annuale relativa all’iscrizione per l’anno accademico 2017/2018 del corso di studi triennale, le altre 5 borse di studio copriranno il 50% della retta annuale relativa all’iscrizione per l’anno accademico 2017/2018 sempre del corso di studi triennale (Classe di laurea 12). Per chi fosse interessato, può consultare il sito www.istitutoarmandocurcio.it o scrivere direttamente alla mia persona a direttore@istitutoarmandocurcio.it”. Il professor Amodio, come detto è di San Donato Val di Comino e punta a sviluppare alcuni progetti anche nella sua terra d’origine: “Forse un domani, con il coinvolgimento delle istituzioni locali, si potrebbe tentare di creare dei percorsi formativi o culturali in sinergia con l’Istituto Armando Curcio. La Ciociaria è una terra bellissima, penso alla Valle di Comino tanto per fare degli esempi, sarebbe un palcoscenico ideale”.