Settimana della dislessia: l’Ordine dei medici di Viterbo in prima linea

loading...

NewTuscia – VITERBO – Nei giorni dal 2 all’8 ottobre l’A.I.D. (Associazione Italiana Dislessia) organizza la settimana nazionale della dislessia.

In tale circostanza sono previsti, su tutto il territorio nazionale, eventiordine-dei-medici-di-viterbo e convegni la cui finalità è sensibilizzare la popolazione su un problema conosciuto, assai complesso (forse talvolta poco considerato) che affligge circa 300.000 persone in Italia.

L’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri di Viterbo, con una particolare sensibiltà al tema, ha organizzato negli anni scorsi tre convegni aventi per argomento i Disturbi Specifici dell’Apprendimento; convegni scientifici a cui hanno partecipato relatori di fama nazionale ed internazionale tra cui ricordiamo il prof. Giacomo Stella uno dei massimi esperti sul campo dislessia.

Inoltre con l’aiuto e la preziosa collaborazione di Istituti scolastici di Viterbo e Provincia, l’Ordine dei Medici ha provveduto, grazie a volontari sanitari esperti, ad effettuare screening sui bambini  (classi IV e V elementare) per poter contribuire con la diagnosi tempestiva a conseguenze complicate come  l’abbassamento del livello curriculare o l’abbandono scolastico prematuro degli studenti con questo disturbo specifico dell’apprendimento.

Anche in questa specifica circostanza l’Ordine intende dare il suo contributo con l’apertura pomeridiana al pubblico dello “SPORTELLO DISLESSIA”.

Chi interessato potrà recarsi presso la sede dell’Ordine dei Medici in via Genova n.48 nei giorni 2,4 e 6 ottobre p.v. dalle ore 16,30 alle 18,30 , presso la quale  chiunque voglia chiedere informazioni, troverà  referenti Esperti  che con competenza e  professionalità  si metteranno a disposizione  per rispondere a tematiche relative ai bisogni di  bambini e ragazzi  che per varie  cause presentano difficoltà in campo scolastico  su screening, diagnosi e strumenti, leggi  e per informare e sensibilizzare  la cittadinanza su questo particolare e non sempre riconosciuto disturbo emergente.

E’ preciso impegno dell’Ordine dei Medici di Viterbo contribuire, a livello sociale, all’informazione e alla conoscenza delle problematiche mediche per un cosciente diritto alla salute e allo studio al fine di potenziare le abilità di ciascun individuo.