CasaPound Viterbo su aggressione da parte di immigrato marocchino ad autista Cotral

loading...

casapoundNewTuscia – CIVITA CASTELLANA – A seguito di quanto accaduto sulla linea Cotral Civita Castellana-Roma ci sentiamo di esprimere la nostra incredulità per vari motivi: innanzitutto sembra surreale che un’infrazione banalissima, come può essere quella di usufruire dei mezzi pubblici senza aver pagato regolarmente il biglietto, diventi una questione etnica dove il trasgressore, invece di accettare la multa in silenzio, controbatta subito col ricatto morale del razzismo, della persecuzione etnica, paradossale ultimamente soprattutto vista la situazione ingestibile degli extracomunitari sui mezzi pubblici (il Senegalese che picchia il capotreno a Cremona è solo l’ultimo di una triste serie di esempi).

Oltre a ciò rimaniamo a bocca aperta se riflettiamo sul fatto che il trasgressore, nonostante abbia precedenti penali ed abbia attaccato sia il personale della Cotral sia le forze dell’ordine, sia stato subito rilasciato dalla giudice, e non rischi nemmeno l’ espulsione, mentre 2 nostri ragazzi sono tuttora ai domiciliari, chi incensurato per accuse ancora tutte da dimostrare e chi da quasi tre anni, senza aver avuto possibilità, di fatto, di ottenere misure alternative per tempo, come consuetudine.

CasaPound Viterbo