Al via oggi la seconda giornata del Terni Festival Internazionale della Creazione Contemporanea

loading...

NewTuscia – TERNI – Al via oggi la seconda giornata del Festival, con numerosi spettacoli da non perdere a partire dalle 5.30 del mattino e fino alla 01 di notte.

Gli appuntamenti di giovedì 21 settembre 2017

Terni-alto-678x381Alle ore 05:30 Terni Non EsisteLe Camminate, è un progetto di Leonardo Delogu e Friso Wiersum costituito da ben tre movimenti, tre diversi riti urbani che ne costituiscono uno unico. Due camminate intorno alle Acciaierie di Terni – una all’apertura del Festival, all’alba, e una l’ultimo giorno al tramonto.

Dalle ore 10:00 alle ore 24:00 e dalle ore 10:00 alle ore 01:00 riaprono al pubblico Garden State e Museum of the Moon.

Garden State presenta alle 19:30 The Terni-Paradisi Neighborhood Cookbook di Rares Augustin Craiut, un progetto di ricerca che cattura l’essenza dell’iconica cucina italiana, mentre alle 21.30 ritroviamo il lavoro di Michele Di Stefano Bermudas I, un sistema coreografico basato su regole semplici e rigorose che producono un flusso perpetuo di movimento, in cui il risultato tende alla costruzione di un luogo carico di tensione relazionale, un campo energetico molto intenso cui il nome Bermudas fa ironicamente riferimento. Subito dopo, alle 22.30, il secondo appuntamento con The Archive of (un)familiar things di Marialena Marouda e Malte Scholtz.

Museum of The Moon ospita invece alle 19.15 la prima del nuovo progetto di Ivana muller – Margine Terni, che si ispira alla pratica del XIX secolo deonominata “marginalia”, che consisteva nel gesto di personalizzare un libro con delle note a margine prima che questo venisse regalato ad un amico o ad un innamorato. In margine cinque lettori – annotatori personalizzeranno la stessa cosa de “Gli anni” di Annie Ernaux, testo scelto dagli annotatori stessi.

Film with images
Film with images

Nella città: a partire dalle 17.00 e fino alle 18.30 Lotte Van Der Beg, Antonio Taliarini e Dario Deflorian presenteranno Cinema Imaginaire, una performance site – specific che viene creata dalla mente di ogni singolo spettatore. I partecipanti saranno invitati a “girare” il proprio film e grazie a precise istruzioni potranno immaginare le cinque scene che lo andranno a comporre. Questo percorso si trasformerà in un’occasione per guardare in modo nuovo un paesaggio urbano apparentemente scontato e familiare.

Al CAOS: alle 22.00 presso lo Studio 1 del CAOS, il Terni Festival propone al pubblico il nuovo prodotto della compagnia Stabile Mobile dal titolo Oblò, figlio di un’idea che nasce da due immagini distanti tra loro, una domestica e rassicurante, un’altra pubblica e violenta: una lavatrice e una morte. Partendo da questo spunto, il lavoro diventa ricerca sul nostro rapporto con l’emotività delle immagini ma soprattutto con la loro fruizione.

Segue, sempre allo Studio 1 alle 22.30, Theaterscoutings Berlin – A social Coreogrphy, dove dopo alcuni spettacoli il pubblico è invitato a restare per sperimentare un breve format volto a facilitare lo scambio di visioni e impressioni.

La giornata chiude alle 23.00 con il concerto dei Japan Suicide.