Presentazione del libro “Lettere a Francesca” (Il caso Enzo Tortora)

NewTuscia – MONTEFIASCONE – L’Officina d’Arte OUTOUT e la Società Sportiva Lazio sono liete di invitarvi all’incontro con la giornalista Enzo Tortora (1)Francesca Scopelliti, Presidente della Fondazione Enzo Tortora ed autrice del volume Lettere a Francesca, che si terrà venerdì 15 settembre alle ore 19.30 presso la Sala Innocenzo III della Rocca dei Papi di Montefiascone.

Oltre alla Dott.ssa Scopelliti interverranno il Segretario dell’Unione Camere Penali Italiane, Avv. Francesco Petrelli e l’Avv. della Società Sportiva Lazio, Gian Michele Gentile. Moderatore dell’incontro lo scrittore Antonio Veneziani.

A quasi trent’anni dalla morte di Enzo Tortora, la sua compagna Francesca Scopelliti consegna alla memoria degli italiani una selezione delle lettere che il celebre giornalista e presentatore televisivo le scrisse dall’inferno del carcere nel quale era stato sbattuto per “pentito” dire. Arrestato nel 1983 per associazione camorristica e spaccio di droga, la star amata da decine di milioni di italiani vive in quei giorni l’incubo di una giustizia ferma al Medioevo e promette di battersi fino all’ultimo non soltanto per affermare la sua estraneità alle accuse ma anche per denunciare le aberranti condizioni di vita dei detenuti.

Promessa mantenuta: Enzo Tortora diventerà di lì a poco il grande leader politico della battaglia per una giustizia giusta, culminata con la vittoria schiacciante (poi tradita dal Parlamento) del referendum per la responsabilità civile dei magistrati.
Il Montefiascone Art Festival è grato alla Fondazione Tortora, all’Unione delle Camere Penali Italiane, all’Avv. Gian Michele Gentile, per essere stato scelto come ideale container culturale di confronto su uno dei temi più caldi e scioccanti degli ultimi anni: la detenzione senza giusta causa.

A seguire aperitivo di ringraziamento.

Venerdì 15 settembre 2017 – ore 19.30
Sala Innocenzo III – Rocca di Montefiascone (VT)
Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserisci la risposta corretta per lasciare il tuo commento *