Terni, interrogazione taglio alberi

  NewTuscia – TERNI –

                                                                    Al Presidente del Consiglio

                                                                              Al Segretario Generale

Al Sindaco

 

INTERROGAZIONE

 

Oggetto: taglio di migliaia di alberi negli ultimi anni, acquirente del legname, quantità e somme ricavate.

 

PREMESSO

 

che la politica seguita da vari anni a questa parte dalle giunte che si sono succedute è stata quella di radere al suolo interi viali e parchi di alberi adulti di alto fusto (si parla da parte di tecnici di circa 2.000 esemplari) in minima parte probabilmente malati ma anche, è stato accertato, in gran parte assolutamente sani ed eretti;

 

che questo approccio di tipo burocratico ha portato ad una riduzione massiccia di verde a disposizione in una città in cui la presenza di grandi industrie ma anche di due inceneritori, oltre che di un inquinamento dovuto al traffico ed al riscaldamento, avrebbe viceversa consigliato un impegno forte nell’incrementare il verde sia per la funzione clorofilliana che trasforma anidride carbonica in ossigeno ma anche per l’ombra che tali essenze fanno contribuendo a ridurre la temperatura che raggiunge ormai valori record nazionali;

 

che vari cittadini continuano a chiedersi a chi viene venduto tale legname e se esiste una correlazione fra incremento dei tagli ed interessi di coloro che poi lo utilizzano;

 

SI CHIEDE PERTANTO AL SINDACO

 

1)- di far conoscere il numero effettivo degli alberi tagliati dal 2009 anno della sua prima elezione ad oggi;

 

2)- di fornire notizie e documenti che provino:

  • il prezzo di vendita del legname utilizzato in genere, nella ipotesi meno remunerativa, dall’industria che produce cippato o biomasse per gli inceneritori;
  • la quantità del legname prodotto ed il ricavato dalla vendita, tenuto conto che il numero di alberi abbattuti corrisponde ad una bosco di notevoli dimensioni e che trattandosi di patrimonio comunale ci auguriamo sia stato trattato come la legge prevede.

 

Terni, 30 agosto 2017.                                    Enrico Melasecche, lista civica “I love Terni”