Per Sant’Egidio Giovani 2017 Concerto dei Venus In Furs e del gruppo Scimmiasaki il 31 agosto presso i Giardini Nesbitt di Orte

Simone Stefanini Conti

dNewTuscia – ORTE – In occasione della seconda edizione di Sant’Egidio Giovani, l’evento organizzato dai ragazzi delle Sette Contrade di Orte, il 31 agosto prossimo si esibiranno sul palco dei Giardini Nesbitt i VENUS IN FURS, band pisana caratterizzata da un sound unico e inusuale che spazia dal Rock di matrice americana, al cantautorato italiano di qualità, fino ad arrivare al pop.

Come anticipato nel comunicato dei giovani promotori dell’Evento, la serata sarà aperta dagli SCIMMIASAKI, band di Orte, grande amica dei Venus, che  eseguiranno  i brani del loro ultimo album “Collasso”.

Tornando ai Venus, il progetto, nato sui banchi di scuola dall’incontro tra Claudio (voce, chitarre) e Zorro (basso, chitarre) è decollato dopo aver vinto le edizioni del 2009 dell’ Italia Wawe Toscana e del Lucca Summer Festival che gli ha permesso di essere inseriti nella compilation pubblicata da XL/La Repubblica “Woodstock 1969-2009”, insieme ad artisti del calibro di Caparezza, Afterhours e Bugo.

Nell’ ottobre del 2011 il loro lavoro si concretizza nella pubblicazione dell’ album d’esordio “Siamo pur sempre animali” che vede la partecipazione di Andrea Appino (Zen Circus), Gianluca Bartolo (Pan Del Diavolo) e Francesco Motta (Criminal Jokers), il quale riceverà positivi riscontri da parte di pubblico e critica.

sNel 2013 il duo si allarga e del gruppo entra a far parte Giovanni, batterista appunto della band, con il quale producono nello stesso anno l’EP “BRA! Braccia rubate all’agricoltura” iniziando così un tour di 80 date in tutta la penisola che vede i Venus in Furs condividere il palco con Diaframma, Ministri, Verdena, Zen Circus, Management del Dolore Post Operatorio e molti altri.
Nell’Aprile 2015 sono inseriti nella compilation tributo a Fred Buscaglione “Sotto Il Cielo Di Fred”, insieme a Dente, Perturbazione, Paolo Benvegnù e Brunori SAS con una cover di “Voglio Scoprir l’America” del cantautore torinese.

Il 5 febbraio del 2016, per Phonarchia Dischi/Audioglobe/The Orchard, esce il loro secondo album, Carnival.

Gli SCIMMIASAKI hanno sviluppato un progetto musicale che nasce nell’ottobre 2012 dall’incontro di quattro giovani musicisti che, sul confine umbro laziale, cominciano a muovere i primi passi in quello che diventerà,  da lì a poco, lo scenario della loro vita. Dopo un solo anno pubblicano il primo EP omonimo,  fieramente autoprodotto e registrato all’interno della loro sala prove.

vGrazie all’EP, gli Scimmiasaki vedono aumentare il numero delle date live e delle esibizioni in festival  importanti come “Rockin’ Cura”, “Ephebia” e “FDB di Fabrica di Roma” dove condividono il palco con  band come: Lo Stato Sociale, Gazebo Penguins, Nobraino, Luminal e Management del DolorePost-Operatorio.
Ed è proprio grazie ad uno di questi concerti che la band stringe amicizia con Andrea “Giamba” Di
Giambattista, già collaboratore del Management del Dolore Post-Operatorio, con il quale instaurano  una stretta collaborazione per la lavorazione dei nuovi brani. “Collasso”, nuovo Ep degliScimmiasaki,  è prodotto da “Giamba”, registrato presso il Fear No One di Emiliano Natali pubblicato lo scorso ottobre dalla nota etichetta biellese Vina Records.  (Per informazioni: info@ottavamedievale.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *