Aprilia, Aurigemma-Dell’Uomo (FI): “Interrogazione su impianto compostaggio kiklos”

loading...

antonello-aurigemmaNewTuscia – ROMA – “Abbiamo presentato una interrogazione a risposta scritta al presidente Zingaretti, per avere chiarimenti su alcuni aspetti relativi all’impianto di compostaggio Kyklos di Acea Ambiente ad Aprilia, località Ferriere, a pochi passi dal comune di Nettuno. Questa vicenda parte da lontano: la struttura nel corso degli anni ha avuto numerose segnalazioni, da parte dei cittadini e dei comitati come il “No miasmi”, i quali indicavano come il sito dovesse essere adeguato al fine di raggiungere gli standard di sicurezza e salute, per i cittadini del territorio e anche dei comuni limitrofi. Peraltro, ci sono stati in passato degli incidenti (2012-2014) che hanno provocato, causa anche esalazioni dal percolato, il sequestro dell’impianto.

L’azienda ha ripreso poi la produzione nel giugno 2016. E’ opportuno poi ricordare che nel 2013 è stata autorizzata l’ampliamento dell’impianto che è passato da 60mila t/anno a 120mila t/anno, mediante la costruzione di una centrale a cogenerazione biogas. Inoltre, la Regione ha emanato una determina nel 2016 dove impone numerose prescrizioni per l’entrata in esercizio dell’impianto. Nello specifico, emerge una perplessità visto che tale atto prescrive, su iniziativa della stessa Acea, portoni tunnel per il conferimento dei fanghi ed altre correzioni, ma si deve tenere conto di un problema di progetto, ossia i due capannoni, uno antistante all’altro, non potranno mai essere collegati l’uno con l’altro per operazioni al chiuso, in quanto campeggia fra loro un traliccio dell’ alta tensione, il cui rispetto delle distanze già non appare confacente, come si evidenziava da vecchi documenti della società Terna.

Nella nostra interrogazione chiediamo nello specifico se l’Aia, emanata dalla regione lazio nel luglio 2015 che completa il processo autorizzativo dell’impianto, è stata rispettata dall’impianto stesso, anche e soprattutto nelle prescrizioni. Inoltre, chiediamo se l’impianto, a seguito della determina della regione nel 2016, ha provveduto ad ottemperare a quanto richiesto. In questo modo chiediamo risposte alle preoccupazioni sollevate dalla cittadinanza, al fine del rispetto e della tutela dell’ambiente”.

Lo dichiarano in una nota il Capogruppo di Forza Italia della regione Lazio Antonello Aurigemma e il consigliere comunale di Nettuno Claudio Dell’Uomo.

“A tal proposito –prosegue Aurigemma – voglio ringraziare il grande impegno del consigliere di Nettuno Claudio dell’Uomo per il gran lavoro che sta facendo, come opposizione, per cercare di avere risposte dall’amministrazione comunale per quanto riguarda le problematiche e i disagi causati dal conferimento dei rifiuti presso tale impianto e, più in generale, sulle problematiche inerenti le tematiche ambientali”.