Perugia, eventi

NewTuscia – PERUGIA

PERUGIA FOLGORA/ DOMANI, GIOVEDI’ 10 AGOSTO ALLE 10.30 PRESSO LA ROCCA PAOLINA L’INAUGURAZIONE DELLA VIDEO INSTALLAZIONE ARTISTICA

Domani, giovedì 10 agosto, alle ore 10.30, l’Assessore alla Cultura del Comune di Perugia Teresa Severini inaugurerà la video installazione artistica PERUGIA FOLGORA presso la Sala del Caminetto della Rocca Paolina.

Prodotto dalla Daring House, con la direzione creativa di Stefano Casertano e Monica Manganelli, il video vuole essere un omaggio alla storia di Perugia, senza essere però una ricostruzione storica né tantomeno filologica delle vicende cittadine pur evidenziando alcuni dei personaggi che l’hanno resa grande.

PERUGIA FOLGORA avvolge e proietta lo spettatore nel contesto indicato dai principali monumenti ed opere d’arte che ne testimoniano le epoche più salienti. È un allestimento artistico che attinge al mondo della fantasia e gioca sugli effetti scenici e musicali, con evidenti allusioni al mondo del fantasy volto ad avvincere grandi e piccini.

Il video, proiettato in prova già da giugno tra le mostre di Perugia1416, necessita ancora di minime migliorie negli effetti luce, ma l’Assessore ha deciso di rispettare ugualmente il programma in omaggio alla città, inaugurandolo ufficialmente il giorno della festa di San Lorenzo anche se queste, per motivi tecnici, saranno apportate solo nei prossimi giorni.

Il video infatti affascina ed emoziona ed ha forte presa nello spettatore: un modo nuovo di festeggiare Perugia, passando da una visione più laica, questa, ad una più mistica con il concerto serale di arpe in cattedrale, fino a ricongiungersi, poi, nella musica di piazza.

***La stampa è invitata a partecipare***

 

GIUNTA COMUNALE/ IL COMUNE DI PERUGIA ADERISCE ALL’EDIZIONE 2017 DI “PULIAMO IL MONDO”

Anche quest’anno il Comune di Perugia aderirà alla manifestazione “puliamo il mondo”, la cui xxv edizione sarà in programma dal 22 al 24 settembre.

Lo ha deciso oggi la giunta, accogliendo la proposta del vice sindaco Urbano Barelli.

L’importanza della manifestazione è ormai nota a tutti: nata a Sidney nel 1989, è il più grande appuntamento internazionale di volontariato ambientale, che vede coinvolte circa 35 milioni di persone in 120 paesi con tantissime iniziative a carattere ecologico.

Iniziative nel corso delle quali i cittadini diventano protagonisti, riappropriandosi del loro territorio.

L’edizione 2016 ha registrato in Italia la partecipazione di 600mila volontari, suddivisi in 1700 comuni, che hanno operato su circa 4mila aree.

 

GIUNTA COMUNALE/ LE NUOVE DENOMINAZIONI STRADALI APPROVATE DALLA GIUNTA

La giunta comunale, approvando il verbale dello scorso 17 luglio della commissione toponomastica, ha di fatto dato il via libera a nuove denominazioni stradali.

In senso generale l’assessore Dramane Wagué ha sottolineato come tutte le intitolazioni hanno una loro ratio e si legano indissolubilmente al territorio in cui le vie si trovano.

Ad esempio, nella zona agricola di Madonna del Piano ci sarà via della Mietilega.

A San Martino in campo una porzione dell’area verde prospicente il Cva, destinata a parco giochi per bambini, verrà denominata “Parco giochi Michele”.

A Ponte Felcino una strada sarà intitolata a Padre Arsenio Ambrogi (1915-2005), mentre nella zona del Parco Santa Margherita il tratto viario laterale a viale Carlo Manuali e prospiciente la palazzina Valitutti sarà dedicato a Giorgio Spitella (1925-2001).

Nuovamente a Ponte Felcino l’area compresa tra il cva ed il complesso scolastico in via Vincenzo Maniconi porterà il nome di Don Remo Palazzetti (1902-1993).

Avranno il nome di due illustri jazzisti, che hanno reso famoso il nome di Perugia nel mondo, le due rotatorie poste alle due estremità della Galleria Kennedy che sarà dotata anch’essa di una propria targa identificativa. La rotatoria sul lato Pellini verrà intitolata a Gil Evans (1912-1988), mentre quella all’incrocio tra via XIV settembre, via delle Conce e via del Mercato Coperto sarà dedicata a Miles Davis (1926-1991).

A Strozzacapponi, la rotatoria all’intersezione tra strada Pievaiola e strada Malanotte porterà il nome dei Fratelli Menicucci.

Infine all’ex sindaco Alessandro Seppilli (1902-1995) sarà dedicata la rotatoria in zona Pallotta all’intersezione tra via Romana, via San Costanzo, via Piscille, strada Tuderte e via della Pallotta.

“Queste intitolazioni – ha rimarcato l’assessore Dramane Wagué nel presentare la delibera in giunta, sono frutto della costante collaborazione con alcune delle principali Istituzioni cittadine. E’ il caso delle due rotonde dedicate ai due jazzisti, suggerite dalla Fondazione Umbria Jazz, o alla via dedicata a Giorgio Spitella, iniziativa condivisa con l’Università per Stranieri.

La proposta approvata oggi – ha continuato l’assessore – ci ha altresì consentito di colmare una lacuna, intitolando una rotatoria ad Alessandro Seppilli, padre della riforma sanitaria, unico ex sindaco della città (dal 1953 al 1964) che finora non aveva avuto questo riconoscimento”.

 

GIUNTA COMUNALE/ IL COMUNE DI PERUGIA ADERISCE AL SISTEMA SPID

La giunta comunale, su proposta dell’assessore Calabrese, ha approvato la pratica concernente l’adesione dell’Ente al sistema Spid (sistema pubblico per la gestione dell’identità digitale di soggetti giuridici), tramite piattaforma della Regione Umbria “Loginumbria”.

Lo spid è stato istituito dall’Agenzia per l’Italia Digitale (AgID), ai sensi dell’art 64 del codice dell’Amministrazione digitale, per favorire la diffusione di servizi in rete e agevolare l’accesso agli stessi da parte di soggetti giuridici, anche in mobilità.

Il sistema SPID è costituito come insieme aperto di soggetti pubblici e privati che, previo accreditamento da parte dell’AgID, , identificano gli utenti per consentire loro l’accesso ai servizi in rete.

In questo contesto la Regione dell’Umbria ha stipulato nel novembre 2016 una convenzione con Agid impegnandosi a mettere a disposizione degli enti pubblici, territoriali e non, ed agli enti privati a controllo pubblico (di seguito Enti) presenti sul territorio regionale le infrastrutture, reti e sistemi ai fini dell’adesione a SPID, nonché a tal fine a consentire l’integrazione nelle stesse reti dei sistemi, reti ed applicazioni di tutti gli enti pubblici”, nonché a “raccogliere le adesioni al sistema SPID degli Enti collocati sul proprio territorio.

Dando corso all’invito della Regione il Comune ha inteso aderire allo spit tramite la piattaforma regionale Loginumbria.

 

GIUNTA COMUNALE/ VIA LIBERA ALL’INTERVENTO PER L’ADEGUAMENTO DEL PLESSO SCOLASTICO DI PONTE D’ODDI “BOTTEGA DELLA FANTASIA”

La giunta approva un ulteriore intervento nell’ambito del piano scuole.

Su proposta dell’assessore Dramane Wagué via libera ad ulteriori lavori, per un importo complessivo di oltre 23mila euro, sul plesso scolastico per la prima infanzia di Ponte d’Oddi “la Bottega della fantasia”. Si tratta, nel merito, di lavori di adeguamento normativo con particolare riferimento ad opere termiche ed edili.

 

A MONTELUCE TORNA LA GRANDE FIERA/ APPUNTAMENTO IL 13-14 E 15 AGOSTO IN PIAZZA CECILIA COPPOLI

Il 13, 14, 15 Agosto in Piazza Cecilia Coppoli (Nuova Monteluce) torna la Grande Fiera in collaborazione con “Terra fuori Mercato”, mostra mercato per difendere un’agricoltura contadina e genuina. Saranno presenti anche banchi allestiti dall’Associazione Culturale Il Bosco Sacro di Monteluce con libri, oggetti e tanto altro per rivivere la storica “Fiera di Monteluce” e un ristorante ambulante con specialità culinarie tipiche umbre e prodotti D.O.P.

Alla ripresa di questa grande e tradizionale festa del quartiere e di tutta la città di Perugia collaborano insieme tante anime: le istituzione religiose, la Parrocchia di Monteluce e il Monastero delle Clarisse, l’ associazione culturale Il Bosco Sacro di Monteluce ed il Circolo ARCI di Sant’Erminio.

Una tradizione lunga 800 anni che stava per interrompersi ma che, grazie all’Associazione culturale Il Bosco Sacro di Monteluce, impegnata a far ravvivare e potenziare il quartiere di Monteluce e le sue tradizioni, tornerà a far riscoprire i valori culturali e la profonda socialità di una delle fiere più antiche di Perugia.

Nelle tre giornate, dal 13 al 15, rimarrà sempre aperta la Mostra su “Monteluce nel primo cinquantennio del ‘900”, con cartoline, fotografie e testi raccolti da Adriano Piazzoli.

Una buona occasione per visitarla, prendendo parte al ricco programma di iniziative dell’estate a Monteluce. Tra le altre, nell’ambito della festa dell’Assunta, si segnalano: sabato 12 agosto alle 19 la tradizionale “Scarpinata”. Da non perdere domenica 13 agosto alle 21 in piazza Cecilia Coppoli il concerto del Coro di Monteluce in occasione del suo cinquantesimo anniversario dalla fondazione.

 

DESTATE LA MUSICA: L’ARPA STRUMENTO DEL SOGNO/ DOMANI, GIOVEDÌ 10 AGOSTO IL CONCERTO DI SAN LORENZO

Appuntamento da non perdere, domani, giovedì  10 agosto 2017, ore 21.00, presso il  Chiostro della Cattedrale di San Lorenzo.

Nell’ambito di “musica dal mondo”, festival internazionale dei cori e delle orchestre giovanili, la National Youth Harp Orchestra of Great Britain (Inghilterra), con Luisa Cordell, direttore ed in collaborazione con Gower Tours presenta il concerto di San Lorenzo dal titolo:  “L’arpa strumento del sogno”

INGRESSO LIBERO

Con 25 arpe schierate all’interno della cattedrale  di San Lorenzo Musica dal Mondo si avvia alla sua terzultima fatica .

È l’omaggio al patrono della città con la preziosa  presenza della nazionale giovanile di arpe, orchestra unica nel suo genere,  in Gran Bretagna, ospite di Musica dal Mondo 2017.

Una serata che promette davvero emozioni,  perché,  come spiega Luisa- Maria Cordell, fondatrice e direttore della  National Youth Harp Orchestra of Great Britain,  “ se il suono di una singola arpa è bello, quando  il numero delle arpe aumenta, il suono ci trasporta  in  una dimensione completamente diversa per  un’esperienza d’ascolto e di esecuzione  veramente sensazionale.”

25 giovani appassionate dirette dalla pluripremiata Luisa Cordell per un repertorio incredibilmente versatile che saprà sicuramente toccare le corde della nostra sensibilità.

Gli appuntamenti della rassegna riprenderanno a settembre con modifiche da annotare.

Per evitare infatti sovrapposizioni con i concerti della SAGRA MUSICALE UMBRA, sono stati spostati i due concerti che si svolgeranno secondo il seguente calendario:

Giovedì 14  settembre 2017, ore 18.30

Perugia, Sala dei Notari

Dore Male Voice Choir

Inghilterra

Elisabeth Hampshire,  direttore

Polifonia sacra e profana,  Folklore internazionale

In collaborazione con Gower Tours

 

Sabato 16 settembre 2017, ore 18.30

Perugia ,  Sala dei Notari

Junge Kantorei Hermannswerder

Potsdam,  Germania

Matthias Salge, direttore

Polifonia sacra, profana, classica e romantica

In collaborazione con il Comune di Potsdam

 

Musica dal Mondo Festival Internazionale dei Cori e delle Orchestre Giovanili è a cura di: Comune  di Perugia, A.GI.MUS di Perugia in collaborazione con Università per Stranieri di Perugia

Info: Tel.  : 075 5772812 –  2446 –  2830

Facebook: https://www.facebook.com/MusicaDalMondo?ref=hl

 

NUOVO TEATRO IN PIAZZA DI PERUGIA/ GRANDE SUCCESSO PER LA SECONDA EDIZIONE

Si è chiusa, dopo sei giornate intense, 17 eventi ed un ragguardevole risultato di pubblico, la seconda edizione del NUOVO TEATRO IN PIAZZA DI PERUGIA.

La manifestazione che è stata realizzata e promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Perugia con la direzione artistica di Giampiero Frondini, supportato da un comitato organizzativo appositamente nato, si prefiggeva l’obiettivo di consolidare i riscontri già incoraggianti della scorsa, prima edizione.

Le premesse c’erano tutte:

– una formula che si ispira, pur in una città rinnovata e trasformata, e con regole nuove, a quella dei primi e gloriosi anni di vita della manifestazione, ideata oltre 50 anni fa da Giuseppe Agozzino, direttore dell’Azienda di Promozione Turistica, di cui l’allora giovane Frondini e la compagnia Fonte Maggiore furono in qualche modo il braccio operativo;

– una focalizzazione dei luoghi dove collocare gli spettacoli marcatamente improntata alla riscoperta ed alla valorizzazione di piazze, scorci, angoli del centro storico dal forte potenziale evocativo, anche attraverso il recupero “filologico” di sedi che hanno fatto la storia del Teatro in piazza (come ad esempio le scalette dell’Acquedotto, Piazza del Drago o San Francesco al Prato);

– una attenzione alle tante realtà teatrali del territorio, che pure non ha consentito ad alcuni di partecipare per il poco tempo a disposizione avuto dalla organizzazione per allestire il cartellone, ed alla varietà della proposta, che ha cercato quanto più possibile di attraversare i generi, le tendenze e le discipline (come la musica, la danza, le arti visive) che in qualche modo ruotano attorno al Teatro contemporaneo.

Queste le premesse, e un risultato più che lusinghiero, in considerazione della calura opprimente che nelle ultime settimane ha portato la città ai record nazionali di temperature registrate, spingendo molti cittadini verso località balneari o di montagna.

Più di 2000, infatti, sono stati i perugini ed i visitatori che hanno scelto di ridere o di commuoversi, di riflettere o di distrarsi con le suggestioni messe in campo dagli spettacoli, dalle performance, dalle messe in scena che il Nuovo Teatro in Piazza ha offerto alla città in questa prima, infuocata, settimana di Agosto.

“C’è ancora molto da fare- commenta l’Assessore Severini a conclusione di questo secondo ciclo-sia sul piano della programmazione e della promozione, che su quello della ricerca delle risorse, anche per allargare a tutte le compagnie teatrali locali e non solo; ed anche su quello della innovazione in questo campo, ma l’intento è che la manifestazione possa diventare per i prossimi anni un punto di riferimento per chi rimane in città ad Agosto ed un fiore all’occhiello tra le iniziative che il Comune di Perugia mette in campo per l’Estate”.

E tutto lascia pensare che lo sarà..

 

GRANDE SUCCESSO DI PUBBLICO AL BAGNAIA SUONA JAZZ/ UN BELL’ESEMPIO DI RIVITALIZZAZIONE DEI PICCOLI BORGHI UMBRI

Si  conclusa la prima edizione della rassegna “Bagnaia suona Jazz” svoltasi nella cornice del bel borgo umbro. La rassegna ideata dall’Associazione Ricreativa Culturale di Bagnaia con il patrocinio del Comune di Perugia e la partnership solidale dell’Associazione “Giacomo Sintini”, a cui è stato devoluto parte del ricavato, si è articolata in una due giorni di musica per il paese con i main stages che si sono svolti nell’area verde con l’ ”Urban Jazz Quartet” capitanato dal pianista Alessandro Deledda, con Lucrezio de Seta alla batteria, Luca Pirozzi al basso e, ospite d’eccezione, il trombettista Aldo Bassi. Quattro autorevoli jazzisti, che hanno fatto divertire ed emozionare il pubblico presente nella cornice di un borgo per l’occasione vestito di una location interamente dedicata alla grande musica Jazz nella tradizionale festa paesana che durerà fino al 13 agosto.. L’aspetto innovativo che ha voluto rimarcare l’Associazione di Bagnaia é stato proprio questo “Abbiamo voluto fare una scommessa con Bagnaia suona Jazz – dichiara Riccardo Mencaglia ideatore del progetto e presidente dell’ A.R.C.B- nelle feste paesane si dà solitamente spazio ad altri tipi di musica, noi abbiamo voluto dare un’alternativa, per 2 sere, alla musica tradizionale e il successo di pubblico sembra averci dato ragione.”

Il secondo giorno la musica dei 4 musicisti ha fatto da collante alla performance dell’artista Leonardo Passeri che si è espresso in un live painting dando vita a “I Giardini del Jazz” durante l’esecuzione del concerto.

“Bagnaia Jazz -secondo gli organizzatori- vuole rappresentare un punto di riferimento per la musica negli anni a venire, abbiamo in mente di portare concerti itineranti nel nostro borgo che per la sua bellezza si presta a questo tipo di iniziative culturali”.

Bagnaia suona Jazz ha come scopo quello di riportare la musica e gli eventi nei piccoli borghi umbri per rivitalizzarli e per farli conoscere e riscoprire al grande pubblico e Bagnaia, inglobata nel castello del 1200, sembra essere il luogo ideale per far convergere, musica arte e cultura.

“La Performance con Leonardo Passeri è stato un altissimo picco di contaminazione culturale oltre ogni confine – chiosa Alessandro Deledda – che porteremo in giro in molti luoghi, ringrazio a nome di tutti i musicisti lo staff del Festival che ci ha fatto vivere due giorni di grandi emozioni.”