Umberto I, Aurigemma (FI) : “Zingaretti venga a chiarire le gravi affermazioni di Alessio”

loading...

NewTuscia – ROMA –  “Abbiamo letto la risposta del direttore generale dell’Umberto i Alessio che ha affermato: ” l’incremento della perdita, inoltre, è attribuibile a cause esterne alla gestione amministrativa”. Facendo riferimento a questa dichiarazione, visto che l’Umberto I e’ un’azienda complessa gestita dalla regione Lazio da un lato e dall’Università La Sapienza dall’altro, ho provveduto a scrivere immediatamente al presidente Zingaretti, al presidente del consiglio Leodori e al presidente della commissione salute e politiche sociali Lena per indire un consiglio straordinario. Infatti, non è possibile che i cittadini del Lazio dovranno farsi carico di ulteriori 50 mln di sperpero di denaro pubblico. Di fronte a questo, ci chiediamo che tipo di controlli il commissario ad acta ha fatto sul Policlinico visto che tale somma di disavanzo non si accumula in pochi giorni, e cosa ha fatto dal 30 aprile ad oggi, visto che il bilancio andava presentato oltre tre mesi fa. Solo dopo aver ascoltato la relazione del Presidente Zingaretti, valuterò la possibilità di adire alla magistratura contabile per eventuali danni erariali. Non si può continuare a decantare l’uscita dal commissariamento come sta facendo il governatore del Lazio, quando non si ha contezza dei numeri e i cittadini continuano a pagare per l’incapacità dell’amministrazione: pensiamo ai tempi di attesa lunghissimi per un intervento programmato, che arrivano anche fino a 82 giorni, alle liste di attesa che oramai superano i 364 giorni, ai pronto soccorso in tilt, o all’ultima invenzione delle visite a tempo. Tutto cio e’ inaccettabile ed e’ inconcepibile che a pagare, come sempre, siano i cittadini non solo nei disagi, ma grazie a Zingaretti anche con disavanzi di circa 50 milioni di euro”

Lo dichiara il Capogruppo di Forza Italia della regione Lazio e vice presidente della Commissione salute Antonello Aurigemma