Romanatura e agricoltori in campo per lo sviluppo sostenibile

NewTuscia – ROMA – Siglato il protocollo d’intesa fra l’Associazione produttori agricoli dell’Acquafredda e l’Ente RomaNatura per la promozione e la valorizzazione dello sviluppo delle realtà agricole presenti sul territorio, e la vendita al pubblico dei prodotti derivati dalla coltivazione dei fondi interni e limitrofi alla Tenuta dell’Acquafredda.

“Vogliamo sostenere la crescita delle imprese e la creazione di nuova occupazione e per questo servono investimenti, credito e un rapporto più semplice tra Associazioni, Produttori Agricoli e Istituzioni- dichiara Maurizio Gubbiotti, Presidente di RomaNatura-  tutelare l’ambiente e la biodiversità nelle aree protette attraverso buone pratiche agricole, creare nuova occupazione e valorizzare le comunità locali. Credo che oggi i parchi oltre che proseguire in un’opera di conservazione e protezione, ancor più se sono urbani e periurbani, debbano giocare anche la sfida del sociale e cioè essere promotori di uno sviluppo locale sostenibile, di una migliore qualità della vita delle persone. Le alleanze diventano la vera opportunità e la strategia necessaria, a partire ENTE REGIONALE ROMA NATURAda quelle con i soggetti che sui nostri terrori operano ogni giorno. Questo protocollo- prosegue Gubbiotti-  raccoglie l’esperienza che l’Associazione ha già messo in campo con noi, in questi ultimi tre anni attraverso una vendita diretta dei loro prodotti, ma anche trasformando quel punto vendita in un luogo di informazione sulle caratteristiche e sulle attività del sistema dei parchi di RomaNatura, mettendo a disposizione gratuitamente le loro attrezzature e la loro manodopera per riqualificare i sentieri ed ampliare la fruizione in maniera significativa nelle aree già oggi destinate all’accoglienza dei visitatori, oltre che per le aree  interessate dai percorsi ciclopedonali in costruzione, che per essere mantenuti in efficienza e visibilità, necessitano di un’opera periodica di pulizia e sfalcio della vegetazione spontanea”.

“La sottoscrizione di questo protocollo è un altro tassello per la valorizzazione dell’Acquafredda e rappresenta una straordinaria opportunità che l’Ente Romanatura ha fornito non solo agli agricoltori locali ma anche ai consumatori- dichiara Adriano Crocetti, Presidente dell’Associazione produttori agricoli dell’Acquafredda- la vendita diretta è una garanzia non solo di risparmio ma anche di rispetto del ciclo naturale dei prodotti agricoli, un valore aggiunto anche dal punto di vista sociale e culturale perché questo tipo di vendita è spesso anche occasione di condivisione e scambio, di organizzazione di eventi, manifestazioni e momenti di riflessione e fornisce informazioni utili ai consumatori. Ritengo che le politiche sia di RomaNatura che della Regione, anche con l’approvazione della legge sulla filiera corta, vadano nella giusta direzione e siano importanti anche per il futuro dei giovani agricoltori.

“E’ grazie a questa collaborazione che oggi la riserva dell’Acquafredda è diventata ad esempio, un punto di riferimento per le uscite dei gruppi scout della nostra regione e non solo- conclude Gubbiotti- con questo accordo vogliamo consolidare un modello di alleanze e collaborazioni tra Istituzioni e realtà sociali, imprenditoriali, associative e di volontariato, che è una delle sfide che anche i parchi oggi hanno di fronte”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserisci la risposta corretta per lasciare il tuo commento *