Corchiano, fitofarmaci: “Applicare il principio di precauzione”

NewTuscia – CORCHIANO – Quando si parla di salute la discussione deve essere aperta e partecipata senza regie partitocratiche e strumentali che decidono in stanze solitarie .

Come consiglieri di o

Corchiano
Corchiano

pposizione abbiamo chiesto un consiglio comunale aperto perché riteniamo

che argomenti importanti come la salute siano da discutere nella sede istituzionale della “Democrazia di Comunità” . Un consiglio aperto dove tutti possano portare esperienze e sensibilità affinché si giunga a un regolamento di Polizia Rurale che vieti l’uso in tutto il territorio comunale dei più pericolosi fitosanitari attualmente utilizzato in agricoltura .
Legali , tecnici , agronomi , produttori agricoli , comitati , consiglieri comunali e cittadini insieme per un territorio “libero dai pesticidi più rischiosi ” e con produzioni di qualità che trovino interessanti spazi di mercato .
Con un percorso partecipato e condiviso Intendiamo applicare il principio di precauzione,  verificando la possibilità di vietare l’utilizzo in tutto il territorio (anche da parte dei cittadini oltre che delle aziende agricole) di alcuni prodotti fitosanitari più pericolosi per la salute dell’uomo e l’integrità dell’ambiente.
La discussione sulla salute deve essere sottratta alle logiche divisorie e strumentali dove partitocratiche regie occulte impediscono discussioni aperte e partecipate . Aspettiamo la convocazione del consiglio che dovrà avvenire , secondo norma , entro quindici giorni dal deposito della richiesta  .
I consiglieri comunali 
Bengasi Battisti Martini Livio Paolo Nardi Troncarelli Paola 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *