La Goletta dei Laghi arriva nel Lazio, sesta tappa della campagna

I tecnici di Legambiente a lavoro per il campionamento alla ricerca di inquinamento microbiologico. Anche nel 2017 prosegue l’attività di monitoraggio delle microplastiche 

legambiente-ogNewTuscia – ROMA – Giunge nel Lazio la Goletta dei Laghi, la campagna di Legambiente sul monitoraggio dello stato di salute dei bacini lacustri italiani, realizzata in collaborazione con CONOU (Consorzio nazionale per la gestione, raccolta e trattamento degli oli minerali usati) e Novamont.

Giunto alla tappa finale, l’equipaggio è a lavoro sui laghi laziali e in particolare su punti considerati sensibili per l’elevata attività antropica e per l’affluenza di scarichi civili. I tecnici dell’associazione nelle prossime ore analizzeranno i campioni d’acqua prelevati, ricercando inquinamento batteriologico di origine fecale, secondo quanto previsto dalla normativa, per poi confrontare i risultati con i dati registrati negli anni precedenti. Anche quest’anno è a disposizione dei cittadini il servizio di segnalazione di SOS Goletta*, attraverso il quale far pervenire le proprie segnalazioni relative a scarichi abusivi o non depurati (www.legambiente/golettaverde.it).

Nel corso della tappa una squadra della Goletta dei Laghi campionerà le acque del lago di Bracciano alla ricerca di microplastiche. L’indagine sul microlitter, intrapresa per la prima volta in Italia sui laghi l’anno scorso, in collaborazione con ENEA (l’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile), è condotta attraverso l’utilizzo di uno speciale strumento per la raccolta di campioni, una manta con una rete a maglia ultrafine che trattiene le micro-particelle, poi analizzate in laboratorio.

“La Goletta dei Laghi è uno strumento fondamentale per la nostra Associazione – dichiara Roberto Scacchi, presidente di Legambiente Lazio – che ci ha permesso, negli anni, di avere preziose informazioni sullo stato di salute dei nostri laghi e, in generale, sulle criticità che insistono sul complesso sistema ad esso collegato” 
Il programma della tappa di Goletta dei Laghi nel Lazio

Domenica 23 ore 17.00 – LAGO DI BRACCIANO

Incontro pubblico

LAGO DI BRACCIANO TRA SICCITÀ E CAPTAZIONI. QUALE GESTIONE DELLA RISORSA IDRICA PER IL FUTURO DEL LAGO

Via della Rena 101, Trevignano Romano c/o sede Hydra Ricerche

Saranno presenti: 

Roberto Scacchi – Presidente Legambiente Lazio
Simone Nuglio – Responsabile Goletta dei laghi

Giulio Conte – Comitato scientifico Legambiente Onlus
Stefania Di Vito – Ufficio Scientifico Legambiente Onlus
Loris Pietrelli –  Enea 
Cristiana Avenali – Consigliera Regionale 
Claudia Maciucchi – Sindaca del comune di Trevignano Romano
Sabrina Anselmo – Sindaca del comune di Anguillara*
Renato Cozzella – Presidente Consorzio lago di Bracciano
Vittorio Lorenzetti – Presidente Parco Lago di Bracciano*
Rappresentanti del comitato Difesa del Lago di Bracciano*

* in attesa di conferma

Lunedì 24 ore 11.00 – LAGO DI CANTERNO

INCONTRO SULLO STATO DI SALUTE DEL LAGO DI CANTERNO: ABBASSAMENTI DEL LIVELLO E QUALITÀ DELL’ACQUA

Presso il ristorante LA ROMANA

Ore 08.30 – LAGO DI BRACCIANO
campionamento microplastiche – press tour con tecnici della Goletta dei Laghi
Martedì 25 ore 11.00 – Roma

CONFERENZA STAMPA FINALE

presso la sede di Legambiente Lazio, via Firenze 43

Anche quest’anno il Consorzio nazionale per la gestione, raccolta e trattamento degli oli minerali usati è main partner di Goletta dei Laghi di Legambiente. Attivo da 33 anni, il CONOU garantisce la raccolta e l’avvio a riciclo degli oli lubrificanti usati su tutto il territorio nazionale. L’olio usato che si recupera alla fine del ciclo di vita dei lubrificanti nei macchinari industriali, ma anche nelle automobili, nelle barche e nei mezzi agricoli è un rifiuto pericoloso per la salute e per l’ambiente che deve essere smaltito correttamente: 4 chili di olio usato, il cambio di un’auto, se versati in acqua inquinano una superficie grande come sei piscine olimpiche. Ma l’olio usato è anche un’importante risorsa perché può essere rigenerato tornando a nuova vita in un’ottica di economia circolare: il 95% dell’olio raccolto viene classificato come idoneo alla rigenerazione per la produzione di nuove basi lubrificanti, un dato che fa dell’Italia il Paese leader in Europa. “La difesa dell’ambiente, in particolare del mare e dei laghi – spiega il presidente del CONOU, Paolo Tomasi – rappresenta uno dei capisaldi della nostra azione. L’operato del Consorzio non solo evita una potenziale dispersione nell’ambiente di un rifiuto pericoloso, ma lo trasforma in una preziosa risorsa per l’economia del Paese”.

Ai seguenti link è possibile scaricare foto e video in HD

– Video e interviste in full HD: https://drive.google.com/open?id=0Bx7XdcFmH-iMaTROeHZJRXFLVUk

– Gallery fotografica: https://drive.google.com/open?id=0Bx7XdcFmH-iMYzQyOVpyQm95TVU

*Sos Goletta: Per segnalare casi di inquinamento è possibile inviare una email asosgoletta@legambiente.it   con una breve descrizione della situazione, l’indirizzo e le indicazioni utili per identificare il punto, le foto dello scarico o dell’area inquinata e un recapito telefonico.

L’itinerario di Goletta dei Laghi 2017

30 giugno – 1 luglio, Lago d’Iseo (SEBINO) – Lombardia

4 – 7 luglio, Lago di Como (LARIO) – Lombardia

8 – 12 luglio, Lago Maggiore (VERBANO) – Lombardia, Piemonte

11 luglio, Lago di Lugano (CERESIO) – Lombardia

13 – 17 luglio, Lago di Garda (BENACO) – Lombardia, Veneto, Trentino

15 luglio, Lago di Molveno – Trentino

18 – 21, luglio, Lago Trasimeno/Piediluco – Umbria

22 – 26 luglio, laghi laziali

Segui Goletta dei Laghi anche su:

Facebook: fb.com/golettadeilaghi

Twitter: @golettadeilaghi

Web: www.legambiente.it/golettadeilaghi