Oriolo Romano, un fine settimana con il Muso Festival 2017

loading...

ORIOLO romanoNewTuscia – ORIOLO ROMANO – Tre giorni ricchi di eventi, quelli che attendono questo fine settimana Oriolo Romano. A partire da domani, venerdì 21, fino a domenica 22, infatti, è in programma Il Muso Festival 2017, giunto alla XV edizione.

Il Festival è organizzato dall’Associazione culturale “I Musi” e sostenuto dalla Banca di Credito Cooperativo di Roma.

Il Muso è da sempre occasione di incontri e di stimolo per le proposte musicali alternative presenti nel panorama nazionale e anche quest’anno darà spazio alle band emergenti e a quelle affermate.

L’ingresso è libero e l’inizio dei concerti è previsto alle 20.30.

All’interno del Festival è previsto anche uno spazio per la ristorazione, uno stand libreria in collaborazione con la libreria Straffi, un’area relax e wine bar e un’area ludica. Inoltre, anche quest’anno, grazie alla collaborazione con la Scuola Internazionale di Comics, un intero stand sarà dedicato al mondo del fumetto e dell’illustrazione che ospiterà professionisti, insegnanti e fumettisti di fama mondiale.

Il programma completo è consultabile online, al sito https://www.muso.it/

“Si tratta di un’iniziativa interessante che abbiamo deciso di sostenere, data la nostra natura e vocazione di Banca del territorio – ha commentato Francesco Liberati, Presidente della BCC di Roma -. Quello che ci contraddistingue da sempre è proprio la nostra attenzione e vicinanza alla nostra comunità di riferimento, anche attraverso il contributo a iniziative come queste”.

La Banca di Credito Cooperativo di Roma è la prima banca di Credito Cooperativo in Italia. Fondata nel 1954 con il nome di Cassa Rurale ed Artigiana dell’Agro Romano, opera nel Lazio, nell’Abruzzo interno e in provincia di Padova.

A seguito dell’ultima incorporazione della Banca di Frascati Credito Cooperativo, BCC di Roma dispone oggi di una rete di 181 agenzie e di 26 sportelli di tesoreria a domicilio e conta 1.500 dipendenti, oltre 33.000 soci e 370.000 clienti, in gran parte famiglie e piccole imprese, oltre che PA ed Enti.

Al 31 dicembre 2016 la Banca ha realizzato impieghi per finanziamenti alla clientela per 7,1 miliardi di euro (+3,3 su base annua), una raccolta diretta di 9,6 miliardi (+3,9%) e una raccolta allargata di 11,3 miliardi (+2,0%). Nell’ultimo decennio gli impieghi e la raccolta diretta sono aumentati rispettivamente del 130% e del 113%).

L’utile netto è stato di 18,1 milioni di euro. Il patrimonio aziendale è risultato di 742 milioni, con un CET 1 Capital ratio e un Total Capital ratio del 14,7%.

Con un totale attivo superiore a 11 miliardi di euro al 31 dicembre 2016, BCC di Roma ha una dimensione che la posiziona tra le prime banche cooperative italiane, comprese le popolari.

In base all’ultima classifica stilata da Mediobanca nel dicembre 2016, BCC di Roma si è classificata al primo posto tra le banche di Credito Cooperativo per totale attivo, impieghi, raccolta, patrimonio netto, utile netto, numero sportelli.

Nel 2016 BCC Roma ha erogato oltre 1,9 milioni di euro attraverso 23 Comitati Locali a favore di iniziative di beneficienza e sponsorizzazione sociale per le aree dove è presente la Banca. Queste risorse sono state destinate ad interventi di carattere sociale, culturale, assistenziale, sportivo, di tutela dell’ambiente, con lo scopo di migliorare la qualità della vita dei cittadini delle comunità di riferimento.

La Banca nella sua attività si ispira ai principi fondanti della cooperazione, quali la mutualità e la solidarietà, che si concretizzano nell’orientamento al cliente e nel radicamento sul territorio di riferimento, contribuendo a promuovere il benessere delle comunità dove opera e il loro sviluppo economico e culturale attraverso un’attiva azione di responsabilità sociale.