La trattativa per la cessione della Viterbese-Castrense si e’ sbloccata

NewTuscia – VITERBO – La cessione della Viterbese-Castrense è quasi ufficiale. La trattativa si è ormai conclusa dopo settimane molto travagliate. La cordata romana, formata da Luca Tilia, avvocato capitolino e dall’imprenditore romano Paolo Cipriani, ha consegnato all’ex patron gialloblù la documentazione mancante inerente la fidejussione bancaria da sostituire a quella presentata alla sede della Lega Pro dalla famiglia Camilli.

il Patron Piero Camilli ha ceduto la società manca solo l'ufficializzazione del passaggio delle quote
il Patron Piero Camilli ha ceduto la società manca solo l’ufficializzazione del passaggio delle quote

La situazione di stallo si è sbloccata ieri in tarda serata, manca solo l’ufficializzazione del passaggio di proprietà.

Dopo questo necessario step la società dovrà mettersi subito in moto per organizzare il ritiro per la prossima stagione agonistica, ormai alle porte, che vedrà la Viterbese-Castrense impegnata nella Tim Cup già dal 30 luglio prossimo, data ormai imminente.

Il compito più arduo ora spetterà al neo direttore sportivo Luca Pensi, che dovrà ricostruire la squadra, viste le partenze dei pezzi pregiati Samuele Neglia e Cruciani approdati entrambi alla Robur Siena, e del difensore centrale Emilio Dierna, passato al Gubbio insieme al giovane Paolelli.

La cosa ora più importante sarà allestire una formazione competitiva in grado di ben figurare in un torneo difficile e competitivo come la Lega Pro, ma bisognerà anche ricucire lo strappo che si è creato con la tifoseria gialloblù, che si sente tradita e minaccia di non seguire più i gialloblù nelle partite casalinghe.
Compito della nuova dirigenza gialloblù sarà quindi quello di ricreare un clima di fiducia e di dialogo con i tifosi gialloblù e cercare di ricompattare l’ambiente dopo un lungo periodo di gravi tensioni e dissapori.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserisci la risposta corretta per lasciare il tuo commento *