Viterbo, ASL, protocollo di intesa per il controllo e la gestione delle emergenze sanitarie

 

manifestoTra Asl, Vigili del fuoco, Arpa Lazio, Istituto zooprofilattico e Ares 118.

La firma dopodomani, nel convegno “Interventi in emergenza”, al Centro Culturale di Valle Faul.

Parteciperanno il sottosegretario del ministero dell’Interno, Gianpiero Bocci, e il responsabile della Cabina di regia del servizio sanitario regionale, Alessio D’amato

NewTuscia – VITERBO – Dopodomani, giovedì 13 luglio, Asl di Viterbo, il Comando dei Vigili del Fuoco della provincia di Viterbo, ARPA Lazio, l’Istituto Zooprofilattico sperimentale della Toscana e del Lazio e Ares 118 sigleranno un protocollo di intesa per la gestione e il controllo delle emergenze sanitarie e ambientali.

La firma del documento avverrà all’interno dell’incontro “Interventi in emergenza. Un impegno comune per la salute e la tutela del territorio” che si svolgerà presso il Centro culturale di Valle Faul, a partire dalle 16,30.

All’iniziativa parteciperanno il sottosegretario del ministero dell’Interno, Gianpiero Bocci, e il responsabile della Cabina di regia del servizio sanitario regionale, Alessio D’amato, oltre ai rappresentanti delle 60 Amministrazioni comunali della Tuscia, ai quali sarà consegnato il protocollo che definisce ruoli e competenze dei cinque Enti firmatari. Sono questi i soggetti che vengono chiamati ad intervenire per garantire ai cittadini la salute e la sicurezza durante gli eventi avversi di natura ambientale, come gli incendi, i terremoti, le inondazioni e in ogni occasione di eventi meteorologici estremi.

Il convegno “Interventi in emergenza” nasce dalla necessità di garantire una doverosa comunicazione agli amministratori locali del Viterbese e a tutti gli organi preposti alla tutela della salute, in quanto essere in possesso delle corrette informazione sulla gestione del rischio è un fattore determinante per coloro che hanno la responsabilità della salute pubblica sul territorio.

I relatori, e con loro i rappresentanti delle Istituzioni, affronteranno la tematica della prevenzione dei rischi per la salute, con la loro esperienza sul campo, come contributo all’avvio di un percorso di pianificazione della prevenzione sanitaria, basato sulla piena sinergia tra gli Enti, che si sostituisca alla sola gestione delle emergenze.

Il programma del pomeriggio, dopo i saluti delle autorità, prevede un intervento del responsabile della Cabina di regia del servizio sanitario della Regione Lazio, Alessio D’amato, sul ruolo strategico del coordinamento nella gestione delle emergenze ambientali. Di seguito una sessione di lavoro incentrata sugli “Interventi di soccorso in presenza di materiali pericolosi. L’esempio dei materiali contenenti amianto” e la tavola rotonda “La prevenzione nelle emergenze sanitarie e ambientali: il protocollo d’intesa” alla quale parteciperanno tutti i rappresentanti dell’accordo interistituzionale. Le conclusioni saranno tratte dal sottosegretario del ministero dell’Interno, Gianpiero Bocci.

Modereranno l’incontro il direttore generale della Asl, Daniela Donetti, e il comandante provinciale dei Vigili del fuoco, Giuseppe Paduano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserisci la risposta corretta per lasciare il tuo commento *