A Montefiascone esperti scientifici e stampa dell’Enit, il vicesindaco Celeste: “Lavoriamo per migliorare il nostro territorio”

NewTuscia – MONTEFIASCONE – celeste2Mattinata importante e ricca di impegni, quella di ieri, per il vicesindaco di Montefiascone Orietta Celeste.

Insieme al sindaco Massimo Paolini e all’assessore Fabio Notazio, il vicesindaco Orietta Celeste ha incontrato il dottor Raffaele Spinelli, ricercatore del C.N.R. Ivalsa, e il dottor Mocio, rappresentante del Dipartimento di Scienze forestali di Viterbo.

L’incontro è stato molto interessante per approfondire molte tematiche legate all’ambiente che hanno un interesse collettivo per Momtefiascone.

“E’ mia premura – ha detto Celeste – e mi faccio portavoce dell’intera amministrazione, favorire incontri e parlare con esperti per valutare azioni e studiare strategie di salvaguardia del nostro territorio a 360 gradi. Vogliamo lasciare un paese migliore ai nostri figli”.

Gli ospiti sono poi andati alla Rocca dei Papi: qui la direttrice del Museo di Antonio da San Gallo Il Giovane, Valentina Berneschi, ha presentato la struttura culturale e parlato della millenaria storia di Montefiascone. Qui erano presenti anche alcuni giornalisti dell’Enit (Ente nazionale per il turismo), in visita a Montefiascone per un progetto dedicato ai borghi d’Italia. C’è stata l’occasione della promozione mirata di Montefiascone a un gruppo qualificato di giornalisti esperti in turismo.

“Sono lieta sia come vicesindaco ma soprattutto come cittadina di Montefiascone  – ha concluso Orietta Celeste – di avere dato degli spunti per la storia di Defuk, aver accennato l’origine del nostro marchio più importante che è l’Est! est!est! e avere ricordato fatti che ci danno lustro: la Rocca è stata sede papale, la cattedrale di Santa Margherita è la terza cupola più grande d’Italia,  Santa Maria Filippini e il nostro immenso lago vulcanico”.

celeste1
celeste3

celeste4

celeste4berneschi

celeste5

enoteca provinciale