Nasce il Premio Italo Arieti: sarà consegnato al giornalista Rai Sandro Capitani

Lo Slow Food Village ricorda la figura

del più importante gastronomo viterbese scomparso recentemente

Slow-Food-Viterbo-e-TusciaNewTuscia – VITERBO – Un premio dedicato a quanti nella loro vita si sono posti in evidenza promuovendo la cultura rurale ed enogastronomica. È il riconoscimento istituito da Slow Food Viterbo e Tuscia dedicato al grande enogastronomo Italo Arieti, scomparso recentemente, che venerdì 30 giugno alle ore 21,30 sarà consegnato a Sandro Capitani nell’arena dello Slow Food Village in piazza dei Caduti a Viterbo. Giornalista Rai, Capitani, con le sue trasmissioni radiofoniche come “Coltivando il futuro” e “La terra: dall’orto alla tavola” ha portato l’amore per la terra, per i suoi frutti e per le nostre tavole nelle case degli italiani, stimolandoli ad avere più coscienza della qualità e della cultura del cibo.

Slow Food Viterbo e Tuscia con l’istituzione di questo premio enfatizza la figura dell’enogastronomo Italo Arieti al quale già nel 2015 aveva consegnato un premio speciale per aver valorizzato la cultura enogastronomia della Tuscia, anche attraverso alcune pubblicazioni. Arieti, che nella sua vita era stato anche assessore del Comune di Viterbo, non ha mai smesso il proprio lavoro di ricerca, riuscendo così a raccogliere ricette, spunti e informazioni di grande valore. Sia dalla tradizione scritta che da quella orale del viterbese.

Per maggiori informazioni www.slowfoodvillage.it

Il programma integrale di venerdì 29 giugno

18:30 Apertura “Casa Slow” stand street food, botteghe del gusto, enoteca e birroteca

18:45 Area Degustazioni

SCUOLA DI CUCINA PER BAMBINI

Lievito madre e Mani in pasta con Ermanno e Massimiliano Fiorentini della “Pasticceria Alba”

19:00 Enoteca Osteria della Tuscia

Aperitivo con il vignaiolo a cura di Paolo Bianchini, Osteria “Al Vecchio Orologio”

19:30 Arena

Presentazione del libro Agricoltura Slow con Sandro Capitani, giornalista autore e conduttore di “Coltivando il futuro” di RadioUno. Intervengono gli autori Cristiana Peano e Francesco Sottile

19:30 Osteria della Tuscia

A cena con le specialità enogastronomiche del territorio e non solo con i Presidi Slow Food, a cura di Laura Belli e “I Giardini di Ararat”

Area Degustazioni

19:45 SCUOLA DI CUCINA PER ADULTI

Il cioccolato con Ermanno e Massimiliano Fiorentini della “Pasticceria Alba”

19:45 Area Birroteca

LABORATORIO DELLA BIRRA a cura di Cantine Chiarini con il Beer Sommelier Roberto Parodi  di Quality Beer Academy

20:00 Area Degustazioni

APERTURA PERCORSO DEGUSTAZIONE E BANCHI D’ASSAGGIO DEI VINI E OLI DELLA TUSCIA

20:45 Area degustazioni

ASSAGGIARE PER CONOSCERE: L’olio EVO. Conduce Maria Laura Nespica, assaggiatore nazionale olio d’oliva. Degustazione guidata oli di: Az. Agricola Gioacchini Antonio e Antonio – Grotte di  Castro, Az. Biologica De Giovanni – Vetralla, Il Molino – Soc Agricola Sciuga s.s. – Montefiascone

21:30 Arena

Consegna Premio “Italo Arieti”

21:45 Area degustazioni

IL GUSTO DI IMPARARE: L’olio EVO. Conduce Maria Laura Nespica, assaggiatore nazionale olio d’oliva. Degustazione guidata oli di: Az. Agricola Gioacchini Antonio e Antonio – Grotte di  Castro, Az. Biologica De Giovanni – Vetralla, Il Molino – Soc Agricola Sciuga s.s. – Montefiascone

22:30 Area Birroteca

LABORATORIO DELLA BIRRA a cura di Cantine Chiarini con il Beer Sommelier Roberto Parodi  di Quality Beer Academy

22:45 Area degustazioni

CHEF IN PIAZZA con Stefania Mancini ristorante “Enotria” – Viterbo e presentazione degli oli di Il Molino – Soc Agricola Sciuga s.s. – Montefiascone

23:30  Arena

GIU’ IL CAPPELLO: a cura di Carlo Zucchetti con Sandro Capitani giornalista autore e conduttore di “Coltivando il futuro” di RadioUno, Giampiero Pulcini enogastronomo