Parte Caffeina 2017, Filippo Rossi: “Grazie a tutti…”

baffo rossi2NewTuscia – VITERBO – Oggi inizia per l’undicesima edizione di un’avventura nata piccola per un’idea di Mauro Rotelli che ha presentato due matti furiosi che per passione volevano cambiare una città… Andrea Baffo le grandi amicizie nascono anche così… e nascono grazie a un padre apprensivo per il futuro di suo figlio. Vero Giuseppe Berardino? O nasce da una stretta di mano piena di diffidenza. Vero Tania Sailis? Quell’avventura, negli anni, è diventata sempre più complessa, sempre più grande, sempre più faticosa. Con l’occasione voglio ringraziare tutti quelli che ci hanno aiutato in questi anni: sia quelli che ci sono rimasti vicino sia quelli che si sono allontanati sia quelli che non ci sopportano più. Tutti fanno parte della storia Caffeina, tutti sono un tassello del suo successo. Penso a Claudio Celestini che due giorni fa mi ha detto: “Se serve ci sono”. E io, ma non è così strano, mi sono commosso. (Ma per fortuna poi è arrivato Luigi Cozzolino!!!). E penso a chi ci ha aiutato a costruire la Fondazione. A chi ci ha creduto per primo. Vero Giacomo Barelli. Vero Daniele Camilli?

Questa edizione del festival estivo (Caffeina è estate!) segna un momento di grande crescita: a settembre partirà il Teatro-Libreria, poi la seconda edizione del Christmas Village (che ci ha fatto conoscere altri grandi amici: Stefano Perelli, Giovanni Bettini, Il Nostrano Ragonesi, Andrea Radanich) poi… non rimane che ringraziare tutti, ma davvero tutti. Perché senza Alessandra Giannisi, Gianpaolo Sabatini e Mirko Ottoni (senza la Sacra Frolla) il meraviglioso mondo dei volontari non esisterebbe. Perché senza la passione per il lavoro di tutta la segreteria Caffeina non esisterebbe (una per tutti Monica Bartocci. Ma anche Simona Santicchia, Paola Manetti, Valentina Tescari, Carlotta Gargiulo, Luigi Pallucca). Senza la pazzia di compagni di strada che si aggiungono di anno in anno che sembra che stanno sempre con noi. Giusto Alessia Latini? Vero Marco Cataudella? Esatto Gabriella Piermartini?

A parte tutto, l’elenco sarebbe ancora più lungo. Ma non voglio fare elenchi, perché ogni persona è essenziale! Penso ai direttori artistici Annalisa Canfora e Giorgio Nisini. Anche loro prima amici che colleghi. E Giancarlo Necciari. E Paolo Moricoli. E Paolo Manganiello. E ancora e ancora… Penso alla Compagnia teatrale di giovani che sta nascendo in questi giorni… e non posso non pensare ai nostri corsari Gianfranco e Lucio!

Poi ci sarebbero tutti i soci fondatori, e poi il consiglio direttivo, e poi gli sponsor, e il direttore amministrativo Sandro Brunetti. Saluto Sabrina Landolfi.

E poi? Aiuto! È senza fine! E nessuno è meno importante. Grazie a Antonella Katiuscia Caiazza per le porzioni fuori misura. E grazie a Veronica Chiani per i caffè decaffeinati (senza dirmelo). E grazie a Maria Rita de Alexandris per esserci sempre.

Mi rendo conto che è impossibile non essermi dimenticato qualcuno. Perdonatemi e suggeritemi!

Ma come sempre chiedere un piccolo favore: vi sembrerà poca cosa ma per noi è fondamentale: comprate la lotteria per il Teatro! Che quella è un’avventura vera, mica come questa… È fondamentale!!