Appuntamento in Giallo 2017 a cura di Federica Marchetti

NewTuscia – VITERBO – Appuntamento in Giallo 2017 giallo Giallo3 Militante nel mondo del giallo da decenni, oggi la scrittrice Federica Marchetti raccoglie idee e amici per raccontare le sue ultime creature e annunciare qualche piccola novità.

Attratta dal giallo fin da bambina, è dal 2000 che Federica Marchetti ha deciso di concentrare tutte le sue energie al mondo del giallo. Così si è laureata sul néopolar francese, ha creato la fanzine “Il Gatto Nero” (oggi giunta al numero 82), ha aperto il sito www.ilgattonero.it, ha scritto per siti e riviste di settore, ha rGiallo4ealizzato la rassegna “Viterbo in Giallo”, ha promosso numerose presentazioni di autori di genere, ha organizzato cene con delitto e club di lettura, ha curato delle antologie e ha pubblicato vari libri: di televisione (Giallo in TV e La Signora in Giallo), una piccola enciclopedia (Agenda del Giallo), una serie di racconti ambientati a Viterbo (C’è un cadavere in libreria) e un saggio (A proposito di Agatha Christie). Nel 2017 è tornata con due volumi sul giallo: La Parigi di Léo Malet (libro ispirato dalla sua tesi di laurea) e Chi ha paura di Agata Cristi? (il romanzo prequel dei racconti).

Influenzata dalla scuola del giallo classico, da Agatha Christie a Georges Simenon, dai film di Alfred Hitchcock al Maigret con Gino Cervi, da Ellery Queen alla Signora in Giallo, Federica Marchetti ha approfondito numerose sfumature di giallo iniziando con la tesi di laurea sul celebre scrittore di gialli francesi Léo Malet e Giallo1proseguendo con la realizzazione della fanzine “Il Gatto Nero” per crescere giornalisticamente presso diverse redazioni dove si è occupata di fiction e telefilm polizieschi e poi passare al giallo a 360° fino alla pubblicazione dei Racconti del Gatto Nero, le sue storie ambientate a Viterbo.

I 10 racconti di C’è un cadavere in libreria (edizioni Il Foglio 2014) e il romanzo Chi ha paura di Agata Cristi? (Delos Digital 2017) sono uno sfacciato omaggio alle due regine del giallo che con atmosfere, storie, dialoghi e finali, hanno saputo infondere un certo stile al genere seGiallo5nza mai sfociare in soluzioni violente, sanguinose e senza speranza, rendendo quasi elegante anche il crimine che, come ci viene raccontato dalle cronache, con l’eleganza non ha niente a che vedere. Nei Racconti del Gatto Nero Agatha Christie e Jessica Fletcher sembrano fare capolino in ogni pagina, titolo e allusione senza mai uscire allo scoperto ma spolverando le storie di una velata influenza che può gestire solo una navigata cultrice come Federica Marchetti.

Quelle del Gatto Nero sono vicende dove il giallo è soprattuGiallo2tto nell’intreccio e nella logica che porta al finale, come insegnano i maestri più classici del genere. Agata Cristi e Flavia Martelli, amiche inseparabili e ficcanaso, nella libreria Il Gatto Nero in quel di Viterbo, tra libri, gatti, tazze di tè, amori impossibili, clienti improbabili e morti per caso, cercano di sopravvivere risolvendo misteri e sbarcando il lunario.

Ma ovviamente il giallo per Federica Marchetti non è solo letteratura: è passione tour court che si rivela in ogni sua scelta personale e professionale come dimostrano le centinaia di eventi in giallo che, per sé o per altro autori, ella ha curato realizzato.

L’Appuntamento in Giallo di martedì 30 maggio 2017 avrà luogo alle ore 18 presso il Caffè Letterario di Viterbo in via Garbini 59 con l’intervento della professoressa Anna Maria Garzillo che accompagnerà l’amica scrittrice in questo immenso percorso “in giallo” che dura da circa 40 anni e che durerà ancora moto tempo.