Lavori sulla direttissima: le preoccupazioni del Comitato pendolari di Orte

loading...
NewTuscia – ORTE – Il comitato pendolari Orte, rappresentando le preoccupazioni dei pendolari che utilizzano quotidianamente la linea dd Orte-Roma ar dovute ai forti disagi che si verranno a creare durante i lavori in direttissima programmati dal 29 luglio al 3 settembre, chiede all’Assessorato ai trasporti della Regione Lazio di intervenire presso RFI, Trenitalia e Ministero per accertarsi e garantire che i pendolari della stazione di Orte siano tutelati il più possibile durante questo periodo.

In particolare siamo preoccupati per notizie che circolano sul web circa pressioni che politici locali alla ricerca di qualche voto o di cinque minuti di notorietà stanno facendo per togliere la fermata ad Orte dell’IC 598 Roma Firenze in partenza da Roma termini alle 18.16.
treno
Questo treno garantirà il rientro a casa in un orario decoroso a molti pendolari che  lo utilizzano regolarmente e che pertanto hanno già acquistato il supplemento. Le conseguenze di affollamento sui treni precedenti e successivi qualora questa fermata venga tolta sono facilmente comprensibili.
Per risparmiare 3 minuti di fermata a qualcuno NON si possono pregiudicare i diritti di molti.
Inoltre vi chiediamo di accertarvi che l’aumento di offerta di treni AV, normale durante l’estate, non vada ulteriormente a pregiudicare una situazione già pesante per i tanti pendolari che continueranno a lavorare e viaggiare in agosto.
Siamo perfettamente consapevoli della necessità di questi lavori e disposti a sopportarne il peso,ma chiediamo rassicurazioni e verifiche attraverso le quali i disagi siano ridotti al minimo.
Vi chiediamo di rappresentare alle istituzioni ed enti coinvolti la centralità, l’importanza  ed il grande volume di viaggiatori che la stazione di Orte da sempre rappresenta.
Chiediamo inoltre che vengano garantite le fermate ad Orte di tutti i treni che in essa transitano, sia che percorrano la dd che la linea storica.