Montalto di Castro, incontro tra il candidato sindaco M5S Francesco Corniglia e la Fondazione Vulci

loading...

Incontro FondazioneNewTuscia – MONTALTO DI CASTRO – Rispondendo all’invito di Fondazione Vulci rivolto ai candidati sindaci di Montalto di Castro e Pescia Romana, ieri il Movimento5Stelle,con il proprio candidato Francesco Corniglia,si è recato in visita al Parco di Vulci, ricevuto dal Presidente Carmelo Messina, dal  direttore scientifico Carlo Casi e da quello marketing Emanuele Eutizi.

Messina,prima di procedere allo scambio di idee ed informazioni, ha mostrato al candidato Corniglia la nuova sala riunioni,attrezzata per visioni in 3D, capace di ospitare 100 persone, e destinata alle altre ulteriori innovazioni tecnologiche nella divulgazione del Parco.

Nel corso della riunione Messina ha ringraziato Corniglia e il Movimento5Stelle per il grande supporto dato da tempi insospettabili  (coinvolgendo anche i rappresentanti parlamentari) al recupero in fruizione degli affreschi della Tomba Francois considerati l’emblema di una battaglia per il reale rilancio del turismo culturale nel territorio. Tutti i documenti regionali di programmazione e di sviluppo dell’economia assegnano all’Etruria la prospettiva esclusiva di produzione di ricchezza dai giacimenti archeologici e naturalistici. A ciò non fa tuttavia riscontro la concretezza di finanziamenti per investimenti regionali nelle opere infrastrutturali necessarie limitandosi alla pratica generalizzata dei contributi “a pioggia”.

Sulla necessità imprescindibile di rendere pubblici i meravigliosi affreschi, attualmente custoditi dalla famiglia Torlonia presso Villa Albani e sulla improcrastinabilità di un piano marketing che sviluppi in modo incisivo e duraturo il Parco di Vulci c’è stata ampia condivisione tra il candidato sindaco Corniglia e il presidente Messina.
Entrambi hanno posto l’attenzione sul gravissimo danno che al Parco di Vulci reca l’attività criminosa dei cosiddetti “tombaroli” che continuano a depauperare la necropoli, a discapito di tutta la collettività. Il rispetto del patrimonio storico e artistico va difeso senza alcuna esitazione, è una battaglia di legalità e civiltà.

Passando all’analisi dei punti programmatici il candidato Corniglia ha condiviso la proposta di Fondazione di offrire ai visitatori del parco la possibilità di acquisto al termine del percorso di visita anche di prodotti agroalimentari di eccellenza contraddistinti dal marchio Vulci. “Questa iniziativa” ha affermato Corniglia ” va nella giusta direzione che è quella di sviluppare un’economia di prossimità, cosiddetta filiera corta, che possa creare un indotto economico alle realtà produttive del nostro territorio.  Punto essenziale del nostro programma elettorale.”

Sulla individuazione di idee nuove per lo sviluppo del parco il candidato sindaco Corniglia ha espresso compiacimento per l’idea di un tavolo-laboratorio trasversale voluto fortemente dalla Fondazione e ha apprezzato l’inserimento di alcuni professionisti della sua area all’interno del laboratorio stesso.

“Il parco è di tutti – ha detto sul tema Corniglia – e confondere l’iniziativa con  il dibattito elettorale sarebbe un errore. Lo spirito del Movimento5Stelle non è dire sempre no, ma sostenere le buone idee. Le divergenze politiche, seppur leggitime, non devono mai trascendere il bene comune ”

È stata poi fatta una analisi delle prospettive a breve e a medio periodo e su questo il candidato Corniglia ha detto che ” E’ necessaria la realizzazione di un piano industriale pluriennale. L’aumento dei visitatori è già di per se un ottimo segnale e testimonia il buon lavoro svolto. Ci sono grandi possibilità di sviluppo che porteranno benefici a tutta la comunità. Le attuali iniziative intraprese da Fondazione Vulci per coinvolgere le attività ricettive e di ristorazione del luogo, la collaborazione con le terme e soprattutto il coinvolgimento di altre amministrazioni comunali vanno nella direzione giusta.”