“Il mondo che vogliamo”, lunedì 22 maggio la scuola Santucci di Perugia ospiterà l’incontro sullo sviluppo sostenibile

loading...

overview-of-perugia-italyNewTuscia – PERUGIA – Si terrà Lunedì 22 maggio a partire dalle 9,30 presso la Scuola Santucci di Via Settevalli l’incontro per la presentazione de Il mondo che vogliamo, Guida agli obiettivi globali di sviluppo sostenibile per bambini e ragazzi.

All’incontro, rivolto agli alunni delle scuole, parteciperanno il Vice Sindaco e Assessore all’Ambiente Urbano Barelli, la consigliera comunale di Crea Perugia Angela Leonardi, la Presidente del comitato regionale Umbria di Unicef Iva Catarinelli e il Prof. Raggi della Facoltà di Agraria dell’Università di Perugia.

Nel corso dell’incontro sarà tenuta ai bambini una lezione di educazione ambientale e saranno messi a dimore alcune piante e semi nel cortile della scuola.

DOTTORI, CHAGALL, SOUTINE, KHODASEVICH-LEGER: DINAMISMI, ESPRESSIONE, SEGNI E SOGNI, SGUARDO SULL’ARTE DEL PRIMO NOVECENTO FRA ITALIA E BIELORUSSIA/ LUNEDI’ 22 MAGGIO LA CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE DELLA MOSTRA

Si terrà lunedì 22 maggio alle ore 11 presso il salone di Apollo di palazzo della Penna la conferenza stampa di presentazione della mostra “Dottori, Chagall, Soutine, Khodasevich-Leger: dinamismi, espressione, segni e sogni, sguardo sull’arte del primo novecento fra Italia e Bielorussia”, in programma presso il Museo Nazionale delle Belle Arti della Repubblica di Bielorussia a Minsk dal 31 maggio al 4 luglio 2017, a cura di Massimo Duranti.

L’incontro di lunedì sarà in  collegamento video con l’ambasciata d’Italia a Minsk.

Intervengono:

L’assessore alla Cultura, Università e Turismo Del Comune di Perugia Teresa Severini, il Curatore Della Mostra Massimo Duranti e da Minsk l’ambasciatore d’Italia S.E. Stefano Bianchi, Olga Kletskina, Museo Nazionale D’arte Di Minsk, Victor Babariko, Presidente del Consiglio di Amministrazione di Belgazprombank (dalla cui Collezione Provengono Le Opere Di Chagall e Soutine Incluse nella mostra).

LA VIOLENZA BIANCA DELLA PEDAGOGIA NERA/LUNEDI’ 22 MAGGIO ALLE ORE 12 NELLA SEDE DELL’ASSOCIAZONE MONTESSORI M.A. PAOLINI DI PERUGIA SARA’ PRESENTATO IL CONVEGNO INTERNAZIONALE

La violenza bianca della pedagogia nera. Errori da non ripetere nella relazione adulti-bambini, genitori-figli. E’ questo il tema e il titolo del convegno internazionale che si terrà il prossimo 27 maggio a partire dalle ore 9,00 alla Sala dei Notari, organizzato dall’Associazione Montessori “M.A. Paolini”, in collaborazione con il Montessori Training Center di Perugia.

A presentare l’iniziativa nel dettaglio saranno, nel corso di un’apposita conferenza stampa Lunedì 22 maggio alle ore 12,00 nella sede dell’Associazione in Via Abruzzo,2 a Perugia, Enio Picchio, Presidente del Montessori Training Center, Luana Gigliarelli, Presidente dell’associazione Montessori M..A.Paolini, il Prof. Raniero Regni, Ordinario di Pedagogia sociale Lumsa Roma e  Sylvia Dorantes direttrice corsi Montessori  AMI. Insieme a loro interverrà anche l’Assessore alle politiche educative diego Dramane Wagué.

Presentazione del libro: “L’intelligenza dell’Anima. Emozioni in gioco nella Comunità Capodarco di Perugia”/ Martedì 23 maggio, ore 17 Biblioteca San Matteo degli Armeni, a cura di Silvio D’Alessandro, psichiatra

Sarà presentato martedì prossimo, 23 maggio, alla Biblioteca di San Matteo degli Armeni (ore 17) il libro L’intelligenza dell’anima. Emozioni in gioco nella comunità Capodarco di Perugia”, a cura dello psichiatra Silvio D’Alessandro.

Saranno presenti, tra gli altri, Francesca Bondì , presidente della Comunità  Capodarco di Perugia e l’Assessore ai Servizi Sociali, Famiglia, Edilizia pubblica, Pari Opportunità del Comune di Perugia Edi Cicchi.

Il libro -pubblicato per il cinquantesimo della Comunità di Capodarco (1966-2016)- è la presentazione di un lavoro svolto dalla Comunità di Capodarco di Perugia che accoglie persone con disabilità, sempre attiva nello sforzo continuo di rendere protagoniste le persone fragili, dando loro piena visibilità e voce.

Gli autori, ospiti della comunità,  si sono messi in gioco scrivendo racconti, per esprimere pensieri, emozioni, fantasie, sogni, relazioni per far conoscere la profondità e la ricchezza di cui sono capaci.

Il ricavato della vendita del libro finanzierà il progetto CASAMIA che prevede l’accoglienza di coloro che non potranno più essere curati e assistiti dalle loro famiglie.

Quest’anno le biblioteche comunali collaborano con la Comunità di Capodarco con il progetto di servizio civile “Leggere giova gravemente alla salute”: i due volontari del Servizio Civile svolgono periodicamente letture animate nella residenza diurna di Via Petrarca in collaborazione con gli operatori  coinvolgendo gli ospiti della struttura che partecipano molto volentieri.

Il progetto è un ampliamento del progetto del Bibliobus attivo dal 2012 nel territorio comunale con l’obiettivo di  portare la realtà di una biblioteca itinerante fatta di libri e di persone che trasmettono la propria passione per la lettura anche in luoghi non convenzionali.

Ingresso libero

Info: tel. 075 577 2502/3560/3559