Atto di indirizzo di Melasecche: “Impegno disatteso di Terni con la città di Kobe”

loading...

NewTuscia – TERNI – Oggetto: impegno disatteso con la città di Kobe, con cui abbiamo un rapporto ufficiale di amicizia; loro hanno realizzato una piazza dedicata a S. Valentino e a Terni, noi, dopo sei anni dall’impegno preso,  non abbiamo ancora messo in cantiere il giardino apposito vicino alla Basilica. Nella cerimonia di questa mattina forte imbarazzo per l’assenza del sindaco, del vicesindaco, ma anche per una promessa ufficiale mai mantenuta. Si impone per decenza l’immediata realizzazione dell’opera unitamente alla riorganizzazione complessiva dei gemellaggi nel senso indicato da un precedente atto di indirizzoterni.

PREMESSO

che questa mattina durante l’incontro con la delegazione della città giapponese “amica” di Kobe con la conferenza dei capigruppo, l’imbarazzo da parte dei pochi presenti era pesantissimo a causa di una serie di inadeguatezze inaccettabili;

che a Kobe il nostro sindaco, in fascia tricolore,  veniva ricevuto con tutti gli onori mentre a Terni non c’era nè lui nè un solo membro di giunta per ricambiare la cortesia;

che il capo delegazione giapponese ha ufficialmente ricordato l’impegno che avevamo preso, sei anni fa, di realizzare un giardino da dedicare alla città di Kobe e a S. Valentino, accanto alla Basilica, a fronte della piazza da loro realizzata a Kobe, città importantissima del Giappone con 1,5 milioni di abitanti, che per un breve periodo fu anche capitale di quello stato, piazza che riporta in una stele le immagini della nostra Basilica e della vetrata che ritrae il Santo che unisce due innamorati;

che l’intera cerimonia è avvenuta nella penombra della sala consiliare senza il minimo supporto di un addetto al cerimoniale che potesse accendere il quadro centrale, tenuto conto che l’interruttore apposito non funziona da anni;

che negli incontri internazionali l’immagine della nostra città coincide con quella del nostro Paese ed è inaccettabile che il tutto avvenga innanzitutto senza aver onorato gli impegni presi in accordi del genere, ricambiando i loro doni, presentati con somma cura e buon gusto, con un libro riciclato della Cascata, quando ben altri prodotti locali avremmo dovuto integrare in un incontro volto a potenziare gli scambi turistici dopo molti anni ancora quasi inesistenti;

SI INVITA IL  SINDACO

1)- a presentare con urgenza al consiglio comunale progetto e computo metrico del giardino dell’amicizia con Kobe unitamente ai rilievi necessari e realizzarlo, tenuto conto che potrebbe costituire un incentivo per creare un flusso turistico a nostro favore oltre che mantenere un impegno internazionale preso da questo sindaco ben sei anni fa ma ad oggi disatteso;

2)- ad onorare quella promessa, inserendo il progetto, con il relativo finanziamento, nella variazione al piano triennale delle OOPP, per concludere i lavori quanto prima;

3)- a potenziare l’interscambio turistico con la città di Kobe, in quanto da parecchi anni abbiamo politici e tecnici che, a spese del bilancio comunale si recano in quella città, ma non si rilevano presenze significative giapponesi qui da noi, presenze che la realizzazione del giardino ad essi dedicato, unitamente a pacchetti turistici adeguati, oltre che rapporti improntati a serietà e buon gusto potrebbero viceversa incentivare.

Enrico Melasecche, Lista civica “I love Terni”