Ronciglione, Sindaco Giovagnoli: “Dispiaciuto per dimissioni Aramini”

Alessandro Giovagnoli, sindaco di Ronciglione
Alessandro Giovagnoli, sindaco di Ronciglione

NewTuscia – RONCIGLIONE – Cosi il Sindaco di Ronciglione, Alessandro Giovagnoli, riguardo le dimissioni di Aramini:

“Nella giornata di lunedi  9 maggio u.s.  ho ricevuto , tramite il protocollo comunale ,  la lettera di dimissioni dell’Assessore Aramini che ha  riconsegnato le deleghe  assegnategli (Sport Scuola, Ambiente, Protezione Civile , Reti di Servizio, Acquedotto,Fognature ) motivando  la sua decisione  sulla base di valutazioni che chiamano direttamente in causa la mia persona.
Rispondo, per la verità malvolentieri,  a questa lettera perché non volevo contribuire ad alimentare una polemica di cui, sinceramente, non  ne avvertivo il bisogno. Tuttavia, essendo stata resa pubblica non posso esimermi dal farlo.
Ho improntato il mio appassionato compito di amministratore contando, fin dall’inizio sull’ equilibrio, la consapevolezza e il senso di appartenenza ad una squadra ,  mia e dei miei collaboratori.
Durante questo quinquennio , vuoi principalmente per i tagli ai trasferimenti e quindi le scarse risorse finanziarie, vuoi per il disagio sociale degli ultimi anni, ho potuto verificare che l’ordinario e il normale impegno non erano più sufficienti. E  per questo ho sempre ascoltato e preso in esame tutte le proposte e le idee progettuali della squadra di governo , che fossero coerenti con il nostro programma politico ma soprattutto con il bilancio comunale e le priorità della collettività.
Pertanto mi ha amareggiato la decisione dell’Assessore Aramini , anche dal punto di vista umano , sia per le modalità – una formale lettera al protocollo e successivi articoli di stampa –  dopo un rapporto di amicizia che dura tanti anni , sia per le motivazioni , ovvero ” per difficoltà di interloquire costruttivamente  con il sottoscritto ”  , difficoltà tra l’altro evidenziate solo ad un mese dalla fine del mandato elettorale.
Sono rammaricato perché quello che ha scritto è in netta contraddizione con tutto quello che è stato deliberato insieme in Giunta comunale e perché sa molto bene quanto io gli sia stato sempre concretamente vicino quando mi ha richiesto aiuto in termini di risorse umane e finanziarie da dedicare al suo  assessorato. Credo che le divergenze sulla realizzazione del manto in erba del campo di calcio comunale abbiano contribuito a far maturare la decisione dell’Assessore Aramini.
Purtroppo la mancata realizzazione di tale opera , che avrebbe avuto un costo di circa € 500.000,00  non è dovuta a personalismi , ma a dati di bilancio incontrovertibili, ovverosia l’impossibilità di ricorrere a nuovi mutui già accesi per improrogabili esigenze. In buona sostanza accendere un altro mutuo di così ingente importo avrebbe comportato per il Comune lo sforamento del patto di stabilità con ogni relativa conseguenza di legge.
Tale motivazione ha portato  il sottoscritto ,  in accordo con gli altri componenti la giunta comunale , a valutare una possibilità di project financing e a promuovere la realizzazione dell’inerbimento del campo sportivo a mezzo di fondi privati rinvenenti dal Piano Integrato approvato dallo stesso consigliere Aramini con il voto contrario del consigliere Mengoni , oggi suo capolista. Concludo ringraziando comunque l’assessore Aramini per il suo operato, lieto dal mio canto di aver lavorato e collaborato insieme per dieci anni .”