Sindaco Stirati: l’asse Urbino – Gubbio passa anche per il progetto di nuova viabilità

cittá_di_Gubbio_NewTuscia – GUBBIO – Il sindaco Filippo Mario Stirati ha partecipato nei giorni scorsi ad un incontro che si è svolto presso il Comune di Cagli  sul tema ‘FLAMINIA E STRADA CONTESSA’ – tra Marche ed Umbria, per l’economia, il turismo ed i trasporti,  promosso dall’UDC, e  al quale hanno partecipato amministratori locali e regionali.

« Da tempo sosteniamo che  fare squadra è  la strategia vincente – commenta il sindaco Stirati –   per far sentire la nostra voce e ottenere dal Governo centrale  i risultati e l’attenzione auspicati, in tema di investimenti e infrastrutture.  E’ fondamentale  attivare politiche per la viabilità,  la mobilità delle persone, il trasporto delle merci, il collegamento tra i servizi,  e   contrastare lo spopolamento  rilanciando l’economia. Dobbiamo fare un salto di qualità, con un  patto territoriale per tutelare le sinergie anche in campi innovativi come quello del  polo sulle ‘nano energie’,   con  un impatto sullo sviluppo del territorio, e sul quale organizzeremo nei prossimi mesi a Gubbio  un convegno internazionale.

Non è un caso, fra l’altro, che l’UM Catria Nerone  è capofila di un progetto di mobilità ‘casa-lavoro-scuola’  che coinvolge 30 Comuni tra cui Gubbio, Fabriano ed Urbino.  Per quanto ci riguarda, la finalità di questo incontro e di altre iniziative messe in campo, è quella di rafforzare l’asse Gubbio – Urbino e  di impegnarsi affinché le  regioni   Marche e Umbria promuovano una politica mirata sui collegamenti tra l’Alta Umbria e Pesaro-Urbino.  Come amministratori abbiamo concordato sulla necessità di potenziare i collegamenti stradali attraverso la Contessa, la Flaminia e l’Apecchiese, che coinvolge anche  Città di Castello.

L’asse s’impernia sulle città di Urbino  capitale del Rinascimento, e  Gubbio  capitale del Medio Evo, abbracciando  un comprensorio che corre da Sassoferrato fino ad Apecchio,  dove  i monti dello Strega, il Catria ed il Nerone fanno da cerniere. Un asse,  quello di Gubbio  – Urbino, agevolato dal fatto che nel suo cuore geografico ha  9  Comuni dell’Appenino basso pesarese-anconetano, con la cessione all’Anas di tratti della Contessa e della Flaminia,  anche se ancora  solo  quelli marchigiani.  L’asse punta a chiedere gli stessi diritti al potenziamento,  al pari delle Marche centro-sud,  che ha incrementato i flussi sulla Perugia-Ancona.

Mentre  viene  dato  pieno sostegno alla Fano-Grosseto,  con un investimento  ‘coast to coast’ che monopolizza 1.800 milioni di euro,   ne  bastano meno di 200 per ottimizzare la strada “Contessa” tra Gubbio e Cagli, riferendoci  allo studio finanziato dalla ‘Fondazione Cassa di Risparmio’.  Ora c’è  la firma di un impegno che rappresenta un’inversione di tendenza di scelte storiche che finora avevano lasciato  questo   territorio emarginato.  Dall’incontro  è scaturito l’impegno a sviluppare una strategia –  al di là delle appartenenze politiche  –  per fare pressione sul Governo, incontrando il Ministro  Del Rio per spiegare la nostra visione, a tutela degli interessi dei comprensori ».

SINDACO STIRATI: APPREZZAMENTO PER INIZIATIVA MOSTRA  «DE CHIRICO, SIRONI, DEPERO… LE ‘REGOLE ALLA ‘LOGGE’»  

Il sindaco Filippo Mario Stirati sarà presente alla cerimonia di inaugurazione della  mostra   «DE CHIRICO, SIRONI, DEPERO… LE ‘REGOLE ALLA ‘LOGGE’ », che si terrà  martedì 2 maggio,   presso gli spazi rinnovati delle Logge dei Tiratori della Lana.    Promossa dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, che ha curato anche l’intervento di recupero  degli spazi che si trovano collocati tra il piano inferiore e il loggiato, l’esposizione,  con il patrocinio di Regione Umbria e Comune di Gubbio,  vedrà in mostra  36 opere della prestigiosa raccolta d’arte del Novecento di Mario Rimoldi custodita alla ‘Casa delle Regole’ di Cortina d’Ampezzo.

« E’ un’operazione di grande prestigio e un appuntamento importante che ci pone alla ribalta nazionale – commenta  il sindaco Filippo Mario Stirati – e siamo grati alla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia e alla Fondazione CariPerugia Arte,  che hanno voluto  creare questa opportunità, affidando la curatela  ad uno dei massimi esperti di critica d’arte quale Vittorio Sgarbi, legato alla nostra città come ha dimostrato in varie occasioni.

Da non sottovalutare le potenzialità di richiamo che questa mostra,  al di là dell’indiscusso valore artistico,  avrà a livello di promozione e di attrazione culturale e turistica, contribuendo, ci auguriamo, a farci uscire da una situazione di crisi che ancora permane come effetto indiretto del post – terremoto. Questo viaggio attraverso la pittura italiana del Novecento,  si compie  con una straordinaria raccolta d’arte  e crea una sorta di gemellaggio tra Gubbio e Cortina,  offrendo un’occasione unica anche per le giovani generazioni di conoscere da vicino la pagine fondamentali dell’arte pittorica moderna ».  La mostra  rimarrà aperta e visitabile fino al 5 novembre.

MATTINA DI DOMENICA 30 APRILE DIVIETO DI SOSTA IN PIAZZA 40 MARTIRI PER MERCATO SETTIMANALE

Il Comando di Polizia Municipale ricorda che domenica 30 aprile si svolgerà  dalle 7 alle 14, il mercato settimanale  in recupero di quello soppresso il  25 aprile, coincidente con il  giorno festivo.   Pertanto, è stabilito il divieto di sosta in tutta l’area di piazza 40 Martiri, durante l’orario di  svolgimento del mercato.

DATO POSITIVO DI PRESENZE AL CIRCUITO DEI ‘MUSEI’ COMUNALI DELLA CITTA’ DI GUBBIO

Arriva un dato positivo dal circuito dei Musei Comunali della città di Gubbio,  gestito da ‘GUBBIO CULTURA MULTISERVIZI’,  in termini di presenze e visitatori delle varie collezioni, per il ponte del 25 aprile. Il Museo Civico di Palazzo dei Consoli, la Chiesa di San Francesco della Pace e il Museo Multimediale dei Ceri hanno registrato 2.311 presenze nel periodo tra il  22 e il 25 aprile. Importante anche la presenza all’evento “Notte Magica a lume di Candela” che ha  visto oltre 100 partecipanti,  provenienti anche da città limitrofe ed ospiti delle strutture ricettive cittadine.

PRESENTAZIONE ALLA BIBLIOTECA SPERELLIANA DEL ‘VAGABOLARIO’  DI  FRANCESCO SEVERINI

Si terrà sabato 29 aprile alle ore 18 nella Sala ex Refettorio della Biblioteca Comunale  la presentazione del ‘VAGABOLARIO’,  un progetto pittorico – letterario di Francesco Severini, con il patrocinio tra gli altri di ‘Il Viaggialibro’.  Si tratta di un ‘viaggio miniato’ tra le leggende delle isole linguistiche d’Italia, ovvero ventuno capolettera  quante le lettere dell’alfabeto, resi in forma di miniature di un singolare vocabolario.  Severini, nato nel 1960, vive e lavora ad Acquasparta;  ha al suo attivo varie mostre e  la partecipazione ad  esposizioni collettive in alcune città italiane e straniere.

Hanno scritto di lui, tra gli altri, Luisella d’Alessandro, Edoardo De Mauro, Ida Dominici, Franca Calzavacca, Leonardo Gioia, Antonio Carlo Ponti, Francesco  Pullia. Per l’amministrazione  comunale interverrà per un saluto l’assessore Augusto Ancillotti, poi converseranno con l’autore Massimiliano Pambianco e Gianluca Sanipoli;  lettura di brani a cura di Chiara Andreucci, intermezzi musicali di Sara Marini  voce e Paolo Ceccarelli chitarra.  Media partner ‘TRG media’ e bookshop curato da ‘Libreria Fotolibri’.  Seguirà aperitivo.

ASSOCIAZIONE ‘AMICI DEL CUORE’ CONSEGNA DEFIBRILLATORE AL POLO LICEALE ‘G. MAZZATINTI’ IN VIA DELL’ARBORETO

Mercoledì 3 maggio alle ore 11, presso la sede staccata del Polo Liceale  “G. Mazzatinti”,  in via dell’Arboreto, verrà consegnato un defibrillatore, come dotazione di sicurezza per tutte le attività che si svolgono presso l’istituto. Con la donazione di un nuovo defibrillatore, inserita nel progetto “Gubbio Città Cardioprotetta”, si amplia ulteriormente la copertura del territorio comunale.

L’impegno concreto dell’associazione “Gli Amici del Cuore” per realizzare una rete di cardioprotezione della comunità eugubina compie un ulteriore passo in avanti, verso la protezione ottimale dei diversi punti sensibili presenti nel Territorio, con particolare attenzione alle scuole.  Come già in altri casi, un gruppo composto da personale docente e non docente, in servizio presso la sede dell’Istituto, ha frequentato il corso di formazione per operatori laici di primo soccorso, organizzato dagli ‘Amici del Cuore’ presso l’aula magna dell’istituto stesso. La preparazione degli operatori è stata curata da formatori accreditati e certificati, membri della Misericordia di Gubbio. Ulteriori corsi verranno tenuti per gli allievi maggiorenni dell’Istituto, allo scopo di diffondere anche tra le nuove generazioni la cultura del primo soccorso. Tutti i defibrillatori, già consegnati o da consegnare, verranno inseriti nella rete di intervento del 118.