Sanità, Assotutela rinnova battaglia a tutela del Santa Lucia

NewTuscia- ROMA – “Come associazione che tutela utenti e consumatori, non possiamo rimanere indifferenti di fronte alle preoccupanti dichiarazioni del neo direttore generale della Fondazione Santa Lucia, Edoardo Alesse, che in queste ore ha richiamato la Regione Lazio alle proprie responsabilità e a riconoscere i crediti milionari, vantati dalla celebre struttura sanitaria di via Ardeatina. Continua dunque con impegno e dedizione una battaglia di diritto e civiltà, iniziativa tanti anni fa dal compianto direttore Amadio e che ha visto e vedrà Assotutela sempassotutela maritatore al fianco dei lavoratori e degli operatori sanitari del Santa Lucia. Che, è doveroso ricordarlo, rappresenta una vera e propria eccellenza sanitaria, apprezzata a livello internazionale. Nell’istituto sono in 750 tra medici, infermieri e ricercatori, ad assicurare quotidianamente prestazioni di elevata qualità a circa 300 pazienti affetti da gravi patologie a carattere motorio e neurologico. E questo grazie alla professionalità e alla competenza di questi operatori sanitari, oggi angosciati per il futuro della struttura di via Ardeatina. Auspichiamo pertanto che la Regione Lazio e il governatore Zingaretti se lo ricordino il prossimo 3 maggio quando è previsto un incontro con fondazione Santa Lucia e Ministero della Salute: che quel tavolo istituzionale sia decisivo e fondamentale per raggiungere un accordo che, nel rispetto delle regole e dei fabbisogni, sblocchi definitivamente la situazione”.

Così, in una nota, il presidente di Assotutela, Michel Maritato