Grande successo per il convegno con Samorì e gli imprenditori a Capranica

NewTuscia – CAPRANICA – Vorrei tornare con il pensiero agli argomenti che abbiamo trattato sabato scorso, in occasione dell’incontro con gli imprenditori Capranichesi e Cittadini in San Francesco e che ho voluto organizzare , approfittando dell’amicizia e della disponibilità di due persone di spicco: il professore Avvocato Giampiero Samori’ e il professore Claudio Taglia, che ringrazio ancora di cuore, così come ringrazio tutti gli intervenuti .
samorì, taglia, virgili2
L’intento di questa iniziativa e’ stato quello di avvicinare persone di successo nel campo dove operano gli imprenditori e direi anche alle famiglie di Capranica e i loro interventi sono stati interessanti e, per certi versi , illuminanti.

Specie dal Professor Samori’ abbiamo avuto una analisi comparativa tra il nostro Paese Italia e gli altri paesi Europei e non.

L ‘esame di queste abissali differenze di carattere politico e industriale ci deprime, ma per dirla con il Papa, guai a perdere la speranza.

Il breve accenno alle sue esperienze di vita dell’avvocato, nato in un piccolo centro come Capranica, in una famiglia modesta come la generalita’ delle nostre famiglie e gli obiettivi raggiunti, poi , nella vita devono essere di esempio per tutti noi e , soprattutto per i nostri giovani .

E , a proposito di giovani , abbiamo avuto il piacere di ospitarne alcuni , Capranichesi puro sangue , che hanno dichiarato l’attaccamento al nostro paese e l’ambizione di crescere con idee e progetti innovativi in loco , rifiutando l’idea di doversi trasferire chissa’ dove.

Dopo di essi a preso la parola Simone Neri, il nipote di Pietro Neri , l’ideatore e fondatore della chinotto Neri .

Il Commendator Pietro Neri , che nell’immediato dopoguerra individuo’ in Capranica la Fonte di San Rocco e costruì quelli stabilimento , oggi in disuso, che rappresentò allora una struttura fra le più importanti in EUROPA .

La costruzione di quella struttura rappresentò un fatto straordinario per CAPRANICA e per gli abitantsamorì, taglia, virgili5i , che trovarono lavoro all’indomani della fine del disastroso conflitto mondiale.

Le cose poi , sono andate come sono andate e tutti noi ne conosciamo la storia . Ora quello che ci ha fatto riflettere e’ stato l’intervento di SIMONE NERI , che ha lanciato un appello .

Vorrebbe tanto investire qui a Capranica , dove suo nonno inizio’ la storica ascesa nel campo delle bevande.

Oggi lui produce già una bibita dal nome “chinottissimo” , esportato anche in altri paesi del mondo , ma ha lamentato di aver trovato scarso entusiasmo dalle autorità di CAPRANICA . Per contro , poco prima, l’avvocato Samori aveva appena raccontato la difficoltà incontrate all’inizio della iniziativa su CAPRANICA, Nata su invito dei fratelli VIRGILI e dall’ex Sindaco Liberati .

Ha infine sottolineato che lui era venuto qui, non chiedendo nulla a nessuno e investendo soldi veri ma non aveva trovato grande accoglienza anzi piuttosto diffidenza .
Allora ci sorge spontanea una domanda : è possibile che di fronte a persone già affermate, che posano la loro attenzione a questo meraviglioso territorio , dove pure è fortunatamente “incastonata” CAPRANICA , che propongono iniziative imprenditoriali con opportunità di lavoro per i giovani capranichesi debbano trovare DIFFICOLTÀ e PORTE CHIUSE ?

A chi spetta accogliere a braccia aperte certe iniziative?

La risposta la lasciamo a tutti i nostri cittadini , dal momento che rispondere diventa davvero difficile.

CONSIGLIERE VIRGILI FRANCESCO

simone neri
virgili samorì

samorì, taglia, virgili1
samorì, taglia, virgili3
samorì, taglia, virgili4

samorì, taglia, virgili6