Immigrazione, anche a Montefiascone richiesta ordinanza antiaccatonaggio

loading...
NewTuscia – MONTEFIASCONE – Continua la nostra battaglia contro l’accattonaggio molesto e i venditori davanti i discount, i supermercati o qualunque attività che paga regolarmente le tasse, senza scordarci del mercato settimanale.
Le sole segnalazioni tramite la stampa sono riuscite a spingere le forze dell’ordine ad allontanare gli immigrati ma, dopo poco, questi sono di nuovo sul posto, ultimamente anche in due.
Considerando che le forze dell’ordine non possono stare giornalmente dietro queste situazioni abbiamo deciso di protocollare una richiesta ad hoc riferita al sindaco di Montefiascone:

“Spettabile sindaco di montefiascone e spettabile giunta. Vi scrivo questa nota per far presente a voi e la cittadina tutta che il problema degli immigrati davanti i supermercati continua costante malgrado più volte le forze dell’ordine (polizia locale e carabinieri) intervengono. Dopo gli interventi delle forze dell’ordine gli immigrati si spostano e poi ritornano dopo pochi minuti e, in questi giorni, sto notando che la situazione sta andando in una direzione sbagliata tanto che davanti i supermercati si posizionano almeno in due e non molto tempo fa, al piazzale della Coop, c’è stato un battibecco tra i due immigrati che discutevano e litigavano con le mani per la “postazione”.africano accattonaggio molesto2

Chiedo che venga fatta un’ordinanza da parte vostra per vietare assolutamente l’accattonaggio molesto davanti i supermercati e anche per evitare le “baruffe” davanti i cittadini, clienti dei supermercati e contribuenti dello Stato italiano.
Chiediamo che in collaborazione con i vari supermercati venga posizionata l’ordinanza di divieto di “accattonaggio” con multa a chi non si attiene all’ordinanza.
Nulla in contrario all’accoglienza con bandi sprar e progetti di inclusione ben gestiti e ben controllati, ma senza andare oltre il numero stabilito per legge e responsabilità totale da parte dei gestori per ogni azione non conforme alla legge italiana.
Da ricordare che gli immigrati hanno già un sostegno economico importante tra cui: vitto, alloggio, diaria giornaliera di 2,50 €, visite mediche gratuite e quant’altro e, per rispetto di tutti i cittadini italiani e nello specifico di Montefiascone, trovo ingiusto continuare a chiedere ulteriore sostegni economici.
In questi ultimi giorni sono state segnalate altre vicende fastidiose anche nel gruppo facebook “Viterbo civica”,  gli stessi commercianti di Orvieto, sostenuti dal centrodestra, chiedono che venga fermata questa ondata di accattonaggio e venditori non in regola.
Solo così si può ottenere un risultato più concreto fermando questa situazione che sta sfuggendo di mano. siamo ben oltre le unità che può ricevere la cittadina di Montefiascone e siamo andati molto oltre anche con i soldi stanziati dal governo italiano che, ormai, ha raggiunto quota sei miliardi per quella che loro chiamano “accoglienza”, dimenticandosi dei nostri connazionali: pensionati, invalidi, disoccupati, sanità e quant’altro.